Consiglio provinciale

Lunedì 17 giugno 2024 ore 19

Suolo, Cave e Bonifiche

Si occupa di tutte le competenze riconosciute dalla legge in materia di difesa del suolo e, su delega regionale, di numerose funzioni riguardanti le attività estrattive di minerali di cava.

Cosa fa

Suolo

Si occupa di tutte le competenze riconosciute dalla legge in materia di difesa del suolo, aspetti pianificatori e di programmazione, aspetti autorizzativi e di controllo, interventi di bonifica e ripristino ambientale di siti contaminati.

Per quanto riguarda i siti contaminati la Provincia ha il compito di effettuare accertamenti e di rilasciare apposita certificazione, attestante il completamento degli interventi di bonifica o di messa in sicurezza permanente.

Chiunque cagioni il superamento delle concentrazioni soglia di contaminazione (CSC) nelle matrici ambientali (terreni, acque sotterranee), è tenuto alla messa in sicurezza dei luoghi, alla bonifica/messa in sicurezza permanente ed al ripristino ambientale delle aree inquinante. Pertanto, in seguito alla denuncia di evento potenzialmente in grado di contaminare un sito o di riscontro di contaminazioni storiche che possano comportare rischi di aggravamento della situazione di contaminazione, i soggetti interessati devono procedere alla caratterizzazione del sito, mediante analisi e campionamenti, ed alla successiva presentazione di una analisi di rischio sito-specifica e/o di un progetto di bonifica/messa in sicurezza permanente agli Enti territorialmente competenti.

Cave

Si occupa su delega di Regione Lombardia (Legge regionale 14/98 “Nuove norme per la disciplina della coltivazione di sostanze minerali di cava”) di numerose funzioni riguardanti le attività estrattive di minerali di cava.

In particolare la proposta dei Piani cave provinciali, le funzioni amministrative inerenti l’esercizio delle attività di cava, le funzioni amministrative concernenti il vincolo ambientale negli ambiti individuati nel Piano Cave, le funzioni amministrative inerenti al vincolo idrogeologico, l’assistenza tecnica ai comuni, le funzioni di vigilanza e quelle amministrative inerenti all’applicazione delle norme di polizia delle cave e torbiere.

L’installazione di sonde geotermiche (senza prelievo di acqua) che raggiungono profondità non superiori a 150 metri dal piano campagna è libera previa registrazione dell’impianto nel Registro regionale delle sonde geotermiche e nel rispetto del Regolamento regionale 7/2010.

Per quanto riguarda l’installazione di sonde geotermiche (senza prelievo di acqua) con profondità superiori a 150 metri è necessario presentare idonea domanda di autorizzazione all’ufficio Cave/Difesa del Suolo della Provincia secondo i moduli disponibili presso il medesimo Ufficio.

– Piano cave provinciale (Legge regionale 14/98)

L’autorizzazione alla coltivazione nelle cave è rilasciata nelle aree individuate nel Piano cave provinciale, predisposto dalla Provincia ed approvato in via definitiva dalla Regione. Attualmente lo strumento pianificatorio vigente per le attività di cava in Provincia di Lecco è il Piano cave del Comprensorio lecchese approvato con deliberazione del Consiglio regionale IV/1645 del 28.07.1989, che, scaduto nel luglio del 1999, continua a essere in vigore fino all’approvazione, da parte della Regione del nuovo Piano, adottato dalla Provincia il 26.04.1999 con deliberazione del Consiglio provinciale 30.

– Funzioni amministrative inerenti l’esercizio delle attività di cava (Legge regionale 14/98)

Autorizzazioni, varianti, proroghe alle attività di coltivazione e recupero ambientale. Approvazione degli ordini di servizio per l’impiego di esplosivi e rilascio degli attestati all’uso esplosivo. Elaborazioni statistiche dei dati inerenti le attività estrattive sul territorio provinciale.

– Vincolo ambientale (Legge regionale 14/98, legge 1497/39, decreto legislativo 490/99)

L’autorizzazione allo svincolo ambientale è rilasciata dal servizio Territorio della Provincia.

– Assistenza tecnica ai Comuni (Legge regionale 14/98)

In attuazione alla legge regionale viene fornita, se richiesta, l’assistenza tecnica ai Comuni. In particolare tale assistenza si concretizza nel controllo dei volumi cavati annualmente dalle ditte.

– Funzioni di vigilanza e amministrative inerenti all’applicazione delle norme di polizia delle cave e torbiere.(Legge regionale 14/98, decreto legislativo 626/94, decreto legislativo 624/96, decreti del Presidente della Repubblica 547/55 e 128/59, Direttive Cee

Attività di polizia mineraria attraverso la sorveglianza sull’attività di cava nella sua globalità. Tale attività si esplica attraverso la qualifica di UPG in possesso delle tre unità che costituiscono l’ufficio.

Area di riferimento

Organizzazione

Amministrativa/Tecnica

Responsabile dell’ufficio
Persone che compongono la struttura

Servizi

Contatti

Ufficio Suolo e Cave
corso Matteotti, 3 – 23900 Lecco
Terzo piano

Orari
lunedì-mercoledì 9.00-13.00 e 15.00-17.30
martedì-giovedì-venerdì 9.00-14.00

Contatti
Telefono 0341 295232
Email marzia.fumagalli@provincia.lecco.it
Pec provincia.lecco@lc.legalmail.camcom.it

Persona da contattare
Marzia Fumagalli

Ultimo aggiornamento
28/05/2024, 15:52

Contenuti Correlati