I diritti e le azioni di tutela

Normativa di riferimento

  • Costituzione della Repubblica italiana
  • Legge 241/90 e successive modifiche e integrazioni
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27/02/94
  • Legge 127/97 e successive modifiche e integrazioni
  • Decreto legislativo 267/00
  • Decreto del Presidente della Repubblica 445/00
  • Decreto legislativo 165/01
  • Decreto legislativo 196/03
  • Regolamento provinciale per il diritto d’informazione e di accesso ai documenti amministrativi
  • Regolamento provinciale in materia di procedimento amministrativo

Domande frequenti

Quali sono i diritti e i mezzi di tutela del cittadino nei confronti della Provincia di Lecco?

E’ riconosciuto a chiunque abbia interesse per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti il diritto di informazione e accesso ai documenti amministrativi e di partecipazione al procedimento amministrativo.

La Provincia di Lecco, inoltre, applica le disposizioni in materia di autocertificazione e di presentazione di atti e documenti da parte dei cittadini alle Amministrazioni.

Nell’ambito delle azioni di tutela, la Provincia di Lecco prevede procedure di reclamo dell’utente circa la violazione dei suoi diritti e rende noto agli stessi le modalità e i termini per inoltrare ricorso contro un provvedimento adottato dall’Ente.

Per un maggior approfondimento vi rimandiamo alle schede relative a:

Che cos’è il diritto di accesso?

Il diritto di chiunque abbia interesse di prendere visione e di estrarre copia di documenti amministrativi, per garantire l’informazione agli utenti e la trasparenza dell’azione amministrativa.

Chi può esercitare il diritto di informazione e di accesso ai documenti amministrativi?

Tutti i soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che hanno un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente a una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l’accesso.

Che cos’è l’accesso civico?

L’accesso civico è il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati che le pubbliche amministrazioni abbiano omesso di pubblicare pur avendone l’obbligo.

La richiesta è gratuita, non deve essere motivata e va indirizzata al Responsabile della Trasparenza della Provincia. Può essere redatta sul modulo predisposto e inviata tramite:

Ulteriori informazioni disponibili nella descizione del servizio Accesso Civico.

A quale ufficio bisogna rivolgersi?

All’Ufficio competente in materia oppure all’Ufficio Relazioni con il Pubblico.

Quali sono i documenti ammessi all’accesso?

In linea generale tutti gli atti amministrativi, fanno eccezione:

  • documenti coperti da segreto di stato e nei casi di segreto o di divieto di divulgazione espressamente previsti dalla Legge;
  • documenti inerenti procedimenti tributari;
  • documenti relativi all’attività della Pubblica Amministrazione finalizzata ad emanare atti normativi, amministrativi generali, di pianificazione e programmazione;
  • documenti contenenti informazioni di carattere psico-attitudinale relativi a terzi;
  • documenti espressamente individuati che le Pubbliche Amministrazioni intendono sottrarre all’accesso;

Non sono accessibili le informazioni in possesso della Pubblica Amministrazione che non abbiano la forma di documento amministrativo.

Possono essere previsti casi di sottrazione all’accesso di documenti amministrativi:

  • quando dalla loro divulgazione possa derivare una lesione alla sicurezza e alla difesa nazionale, all’esercizio della sovranità nazionale e alla continuità e alla correttezza delle relazioni internazionali;
  • quando l’accesso possa arrecare pregiudizio alla politica monetaria e valutaria;
  • quando i documenti riguardino le strutture, i mezzi, le dotazioni, il personale e le azioni legate alla tutela dell’ordine pubblico, alla prevenzione e alla repressione della criminalità, alla identità delle fonti di informazione e alla sicurezza dei beni e delle persone coinvolte, all’attività di polizia giudiziaria e di conduzione delle indagini;
  • quando i documenti riguardino la vita privata o la riservatezza di persone fisiche, persone giuridiche, gruppi, imprese e associazioni;
  • quando i documenti riguardino l’attività in corso di contrattazione collettiva nazionale di lavoro e gli atti interni connessi all’espletamento del relativo mandato;

Deve comunque essere garantito ai richiedenti l’accesso ai documenti amministrativi la cui conoscenza sia necessaria per curare o per difendere i propri interessi giuridici.

Cosa si intende per procedimento amministrativo?

Ogni provvedimento amministrativo adottato dalla Provincia è il risultato di un iter composto di atti successivi e conseguenti necessari per giungere all’adozione del provvedimento finale. Questo iter è definito, in termini tecnico-giuridici, procedimento amministrativo.

Ultimo aggiornamento
21/10/2020, 17:18