Autorizzazione costruzione linee elettriche inferiori a 30.000 volt – Procedura abbreviata

La Provincia è competente all'adozione dei provvedimenti di autorizzazione ai sensi dell'articolo 7 della legge regionale 52/82 relativi alla costruzione ed esercizio di linee elettriche con tensione inferiore ai 30.000 Volt.

Cos’è

La Provincia, in attuazione dell’articolo 3 comma 82 della legge regionale 1/2000, esercita le funzioni amministrative previste dalla legge regionale 52/1982 relative all’istruttoria e al rilascio delle autorizzazioni per la realizzazione di linee e impianti elettrici con tensione fino a 150.000 Volt.

Per linee e impianti con tensione inferiore ai 30.000 Volt è possibile avvalersi della procedura semplificata prevista dall’articolo 7 della legge regionale 52/82.

La Provincia provvede anche al collaudo delle linee e delle relative opere accessorie.

A chi si rivolge

Imprese ed enti con la concessione all’esercizio di attività elettriche.

Accedere al servizio

Presentare all’Ufficio Energia la domanda di autorizzazione presente nella sezione documenti di questa scheda, allegando la documentazione necessaria (relazione tecnica delle caratteristiche degli impianti e corografia) e copia del bollettino di versamento delle spese per l’istruttoria.

Costi

Marca da bollo da apporre sulla domanda
€ 51,65 spese di istruttoria
€ 51,65 spese collaudo

Tempi e scadenze

Rilascio autorizzazione: 60 giorni dalla data di presentazione della domanda.

Contatti

Referenti Elio Crippa
Telefono 0341 295231
Email elio.crippa@provincia.lecco.it

Ufficio e Area responsabile

Energia

Si occupa delle tematiche relative alla produzione di energia sul territorio della Provincia e di inquinamento luminoso ed elettromagnetico.

Riferimenti normativi

Legge regionale 52/1982
Legge regionale 1/2000
Legge regionale 26/2003

Ultimo aggiornamento
25/01/2022, 14:39