Lecco, 16 ottobre 2014 – Anche quest’anno la Provincia di Lecco propone le attività di prevenzione dai fenomeni di dissesto idrogeologico e idraulico sul territorio, in collaborazione con Comuni, Comunità Montane, Parchi e organizzazioni di volontariato di Protezione civile, nello spirito e in continuità con il protocollo d’intesa Fiumi Sicuri, firmato il 12 ottobre 2006 a Varenna, tra le Province lombarde e Regione Lombardia.

Nonostante l’esiguità delle risorse disponibili e sulla base di criteri definiti, la Provincia di Lecco cofinanzia gli interventi di cura, ispezione e verifica del reticolo idrografico dei Comuni di Airuno, Ballabio, Cortenova, Dorio, Olgiate Molgora e Olginate.

I primi interventi partono sabato 18 ottobre nel comune di Olginate e proseguiranno per tutto il mese di novembre anche negli altri comuni nell’ambito dell’Esercitazione Fiumi Sicuri, con la manutenzione programmata e la pulizia lungo i corsi d’acqua dei fiumi e dei torrenti afferenti, in particolare, al reticolo idrografico principale, in accordo con Regione Lombardia – STER di Lecco, ente competente al rilascio del nulla osta idraulico.

L’attività di prevenzione e la manutenzione del territorio rappresentano le condizioni base per la protezione dei beni e per la sicurezza dei cittadini, specie in considerazione del fatto che il rischio idrogeologico e quello idraulico rappresentano per la provincia di Lecco le problematicità di maggior rilievo, a causa della conformità ambientale geologica e geomorfologica del territorio, con aree a prevalenza montana.

Un ringraziamento da parte della Provincia di Lecco al volontariato di Protezione civile che opera un’attenta attività di previsione e prevenzione a supporto degli enti locali e rappresenta una risorsa insostituibile anche per queste iniziative organizzate nell’ambito di specifiche esercitazioni.