Polizia provinciale

  •  

Polizia ittico-venatoria

E’ la competenza più antica, svolta un tempo dai “guardia-caccia” i quali, in via primaria, svolgevano i compiti istituzionali previsti da leggi e regolamenti per la prevenzione e repressione delle violazioni in materia di tutela della fauna terrestre ed acquatica, della caccia e della pesca nelle acque interne, integrati dalle  attività di cattura ed abbattimento di capi a scopo selettivo e di polizia venatoria, di ripopolamento e di censimento della fauna selvatica.

Oggi l’attività della polizia provinciale in ambito ittico-venatorio si è evoluta fino a ricomprendere in senso lato la salvaguardia delle specie faunistiche, anche in relazione alla preservazione del loro habitat naturale.

Tra gli obiettivi primari rilevano il contrasto al fenomeno del bracconaggio ed in generale le azioni di presidio del territorio, finalizzate al rispetto delle diverse leggi (statali e regionali) in materia di caccia e pesca.

In particolare, gli attuali compiti della Polizia provinciale consistono nel:

  • vigilanza e controllo  dei prelievi ittico-venatori;
  • pattugliamento e controllo delle aree verdi;
  • contrasto al bracconaggio e alle attività illecite in materia di caccia  e di pesca;
  • controllo selettivo della fauna selvatica in conformità ai Piani regionali;
  • soccorso, recupero e trasporto, presso le strutture competenti, della fauna selvatica autoctona, ferita o in difficoltà;
  • validazione  dei censimenti della popolazione faunistica;
  • supporto gestionale nei ripopolamenti del territorio con fauna autoctona e nella  “semina” di specie ittica nei corsi d’acqua;
  • controllo degli allevamenti di fauna selvatica.

Nell’espletamento delle suddette funzioni la Polizia provinciale si avvale della collaborazione di tutti i soggetti a vario titolo coinvolti in materia, siano esse associazioni di categoria (cacciatori, pescatori, ecc.) che di tutela ambientale o dei diritti degli animali, oltre che del prezioso supporto fornito dalle Guardie Volontarie della Provincia.

Vigilanza ittica          Vigilanza faunistica         

Esempi di bracconaggio:

tagliola          pettirosso