Bilancio di fine mandato

  •  

Lavori su rete stradale provinciale

Alla Provincia di Lecco fanno capo le incombenze normate dal Codice della strada: rilascio concessioni, autorizzazioni, gestione trasporti eccezionali, controllo, cura del patrimonio stradale, rapporti con gli utenti della strada e con i cittadini frontisti confinanti.

La conservazione e la cura del patrimonio stradale permette il collegamento tra i vari centri del territorio provinciale, indispensabili per il normale svolgimento delle attività antropiche.

La Provincia svolge al proprio interno quanto connesso alla progettazione e direzione lavori degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, oltre alla progettazione e direzione lavori di un gran numero degli interventi strutturali (allargamenti, rettifiche, tracciati in variante).

Per l’effettuazione dei lavori di cura del corpo stradale e delle sue pertinenze la Provincia opera con personale dislocato sul territorio (cantonieri e capo cantonieri) sottodimensionato rispetto alle esigenze di servizio.

Durante il mandato 2014-2018 la Provincia di Lecco ha attuato i seguenti interventi strutturali lungo la viabilità provinciale:

  • Sp 342 dir: adeguamento intersezione con la Sp 55 a Osnago: modifica dell’intersezione esistente mediante realizzazione di una rotatoria a precedenza interna (300.000 euro)
  • Sp 65 di Esino: interventi di consolidamento dei cigli di valle, sostituzione, implementazione e adeguamento di alcuni tratti di barriere stradali di protezione, con formazione di banchettoni di fondazione e opere di sostegno e posa di segnaletica orizzontale (200.000 euro)
  • Sp 65 di Esino: miglioramento della funzionalità, posa di nuove barriere stradali, rettifica planimetrica e riasfaltatura di alcuni tratti del piano viabile, pulizia delle reti in aderenza su pareti rocciose lato di monte e implementazione della segnaletica verticale e turistica (300.000 euro)
  • Sp 639 dei laghi di Pusiano e di Garlate: opere di sistemazione idraulica e rifacimento di tratti di guardavia a Civate, interventi di riprofilatura e pulizia di fossi colatori, adeguamento e implementazione del sistema di raccolta e smaltimento acque meteoriche con nuove condotte, volti al miglioramento del deflusso delle acque di scorrimento superficiale e al contenimento dei fenomeni di allagamento del piano viabile a seguito di forti precipitazioni nel tratto prossimo al livello lacustre (250.000 euro)
  • Sp 583 Lariana: interventi per l’incremento della sicurezza mediante la realizzazione di nuove barriere stradali con modeste rettifiche della carreggiata in località Onno e tra gli abitati di Vassena e Limonta a Oliveto Lario (500.000 euro)
  • SP 72 del lago di Como: ripristino della funzionalità dell’impianto di illuminazione delle gallerie di Varenna, mediante la sostituzione di tutti i corpi illuminanti, dei reattori e degli accenditori, con contestuale sostituzione del trasformatore, adeguamento normativo della cabina di controllo degli impianti e rifasamento delle potenze energetiche (134.600 euro)
  • Sp 54 Monticello-Paderno: adeguamento funzionale rotatoria in località Missagliola a Missaglia, ammodernamento dell’attuale intersezione a precedenza sulla direttrice principale con la realizzazione di una rotatoria allungata a precedenza interna per il raccordo di tre vie comunali con la strada provinciale (500.000 euro)
  • Sp 342 Briantea: eliminazione impianti semaforici a Bulciago, trasformazione di due incroci tra la strada provinciale con strade comunali, regolamentati da impianto semaforico, mediante la realizzazione di due rotatorie a precedenza interna (600.000 euro)
  • Sp 342 Briantea: adeguamento intersezione in località Cornello a Calco, realizzazione di una rotatoria all’incrocio fra la strada provinciale e le strade comunali via Cornello e via Indipendenza in sostituzione dell’impianto semaforico (500.000 euro)
  • Sp 62 e Sp 67: rinforzo di brevi tratti di cigli di valle a Bellano, Pasturo e Margno (340.000 euro)
  • Sp 67 Alta Valsassina e Valvarrone: interventi di adeguamento del calibro stradale e regimazione idraulica (95.000 euro)

Sono inoltre in corso o prenderanno avvio a breve i lavori che termineranno entro il 2018 e il 2019:

  • Sp 49 a Sirone, località Rettola: lavori di ripristino del corpo stradale mediante consolidamento della scarpata costituente argine del torrente Gandaloglio (300.000 euro)
  • Sp 72 Dervio, località Corenno: lavori di ripristino previo consolidamento strutture sostegno corpo stradale (400.000 euro)
  • Sp 65 di Esino: intervento urgente di ripristino viabilità a Perledo (130.000 euro)
  • Sp 67 Alta Valsassina e Valvarrone: intervento urgente per ripristino viabilità a Pagnona (300.000 euro)

Inoltre sono stati progettati, eseguiti e in parte conclusi alcuni interventi di prima necessità manutentiva lungo la rete stradale di competenza:

Interventi conclusi:

  • manutenzione edile lungo le strade dei Circondari 1-5-6 (80.000 euro)
  • manutenzione edile lungo le strade dei Circondari 2-3-4-7 (80.000 euro)
  • manutenzione segnaletica stradale (80.000 euro)
  • manutenzione e cura delle essenze arboree (40.000 euro)
  • asfaltatura dei piani viabili delle strade provinciali dei Circondari 1-5-6 (180.000 euro)
  • asfaltatura dei piani viabili delle strade provinciali dei Circondari 2-3-4-7 (261.407 euro)
  • sostituzione urgente di lampade esauste lungo alcune gallerie di competenza provinciale (Sr 583 a Valmadrera, località Parè, Sp 72 a Dervio e a Bellano, località Tre Madonne)
  • manutenzione delle pareti rocciose (60.000 euro)
  • manutenzione edile di prima necessità lungo le strade dei Circondari 1-5-6 (51.944,17 euro)
  • manutenzione edile di prima necessità lungo le strade dei Circondari 2-3-4-7  (50.000 euro)
  • manutenzione e cura delle essenze arboree (40.000 euro)
  • igiene stradale (40.000 euro)
  • asfaltatura dei piani viabili dei Circondari 1-5-6 (250.000 euro)
  • asfaltatura dei piani viabili dei Circondari 2-3-4-7 (250.000 euro)
  • rinforzo di brevi tratti di cigli di valle lungo le strade provinciali (340.000 euro)
  • manutenzione straordinaria segnaletica stradale (60.000 euro)

Interventi in corso:

  • manutenzione edile di prima necessità lungo le strade dei Circondari 5-6 (42.000 euro)
  • manutenzione edile di prima necessità lungo le strade dei Circondari 1-2-3-4-7 (44.000 euro)
  • manutenzione e cura delle essenze arboree (35.000 euro)
  • manutenzione di alcuni ponti lungo le strade provinciali (145.000 euro)
  • manutenzione e cura delle essenze arboree biennale finanziati da Silea spa (200.000 euro)

Interventi progettati in avvio nel 2019

Nel 2019 prenderanno avvio una serie di interventi finanziati tramite il decreto 49/2018 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Programma straordinario di manutenzione stradale di Regione Lombardia:

  • asfaltatura dei piani viabili dei Circondari 5-6 (180.000 euro)
  • asfaltatura dei piani viabili dei Circondari 1-2-3-4-7 (210.000 euro)
  • manutenzione straordinaria di pareti rocciose (40.000 euro)
  • manutenzione straordinaria segnaletica stradale (60.000 euro)
  • manutenzione straordinaria di parapetti e rinforzo cigli di valle (80.000 euro)
  • ripristino urgente dei danni al patrimonio stradale causati da sinistri (65.000 euro)
  • piano straordinario di manutenzione stradale 2018-2020: rinforzo strutturale del corpo stradale e rifacimento di brevi tratti di pavimentazioni, primo stralcio (400.000 euro)
  • piano straordinario di manutenzione stradale 2018-2020: rinforzo strutturale del corpo stradale e rifacimento di brevi tratti di pavimentazioni, secondo stralcio (400.000 euro)
  • piano straordinario di manutenzione stradale 2018-2020: manutenzione straordinaria delle gallerie Parè e Melgone a Valmadrera lungo la Sr 583 Lariana (278.500,07 euro)

La Provincia di Lecco ha fatto fronte alla direzione lavori e atti conseguenti, derivati da intervenute calamità naturali e/o dissesti che hanno imposto lavori immediati improrogabili a scapito della programmazione, con interventi urgenti o di somma urgenza.




Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.