Carta dei Servizi
  •  

COLLOCAMENTO FASCE DEBOLI: ACCOMPAGNAMENTO LAVORATIVO

A chi rivolgersi

Direzione Organizzativa VI – Lavoro e Centri per l’Impiego
Servizio Centri per l’Impiego e Servizi al Lavoro
Cristina Pagano
Tel. 0341 295535- 532-533
Fax 0341 295591
E-mail collocamento.obbligatorio@provincia.lecco.it

Orari: lun e mer dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17.30; mar, gio e ven dalle 9 alle 13

Normativa di riferimento

.r. n: 13/03; l.r. n. 22/2006; D.G.R. n.X/825/2013; d.lgs. n. 150/2015; accordi/protocolli con enti pubblici e privati del territorio.

Di cosa si tratta

Descrizione del procedimento

Il Centro per l’Impiego della Provincia / Servizio Fasce Deboli cerca di garantire una completa integrazione socio-lavorativa di persone in condizioni di svantaggio sociale, attraverso politiche attive, sperimentazioni e collaborazioni con i vari soggetti pubblici, privati e del privato sociale.

A chi interessa

Ex tossicodipendenti, Ex alcolisti, Persone soggette a misure restrittive, Persone con disturbi psichici, Minori e Giovani a rischio di emarginazione, Disabili in attesa di certificazione, Disabili certificati non collocabili, Disabili inseribili in percorsi socio-occupazionali e/o socio-riabilitativi, Persone con disturbi dell’alimentazione, Soggetti adulti con gravi situazioni di indigenza, donne maltrattate.

Cosa bisogna fare

Gli interessati devono inoltrare domanda di inserimento lavorativo attraverso i Servizi Sociali, Socio Sanitari, Enti, Associazioni ecc. Il Servizio convoca la persona iscritta per un colloquio di valutazione ed elabora un progetto personalizzato di accompagnamento al lavoro (colloqui di orientamento, tirocini, borse lavoro ecc).

I tempi

Accompagnamento lavorativo: 30 gg. dalla data di presentazione della domanda viene attivata la presa in carico.

I costi e i moduli di riferimento

Monitoraggio

Monitoraggio dei procedimenti
dal 01.01.2016 al 30.04.2016
n. procedimenti: 119
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 30 giorni

dal 01.05.2016 al 31.08.2016
n. procedimenti: 47
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 30 giorni

dal 01.09.2016 al 31.12.2016
n. procedimenti: 17
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 30 giorni

dal 01.01.2017 al 31.12.2017
n. procedimenti: 167
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 30 giorni

dal 01.01.2018 al 31.12.2018
n. procedimenti: 133
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 30 giorni

dal 01.01.2019 al 30.06.2019
n. procedimenti: 76
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 30 giorni

dal 01.07.2019 al 31.12.2019
n. procedimenti: 17
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 30 giorni

Archivio storico monitoraggio

Altre informazioni

Come previsto dalle disposizioni indicate dalla normativa sul procedimento amministrativo, Legge n.241/1990, art.5 ‘Responsabile del procedimento’, tutti i documenti amministrativi della Provincia di Lecco riportano l’indicazione del nominativo del responsabile del procedimento e del responsabile dell’istruttoria.

Per assicurare l’attuazione delle disposizioni di cui all’art. art.5 Legge n.241/1990, anche in funzione dell�art.35 c.1, lett.m), Decreto legislativo n.33/2013, per tutti i documenti amministrativi vengono applicate le seguenti indicazioni:
DETERMINAZIONI: nell’intestazione e nel determinato sono indicati nome e cognome del responsabile del procedimento e nome e cognome del responsabile dell’istruttoria
DELIBERAZIONI: nel deliberato è indicato nome e cognome del responsabile del procedimento
LIQUIDAZIONI: nella scheda di liquidazione sono indicati nome e cognome del responsabile del procedimento e nome e cognome del responsabile dell’istruttoria
LETTERE IN PARTENZA: sono indicati nome e cognome del responsabile del procedimento e nome e cognome del responsabile dell’istruttoria; viene inoltre indicato il recapito telefonico diretto, l’indirizzo di posta elettronica e di PEC



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.