Consiglio provinciale

Lunedì 8 luglio 2024 ore 19

Ricettività in provincia di Lecco: raggiunto il traguardo delle 3000 strutture

Da inizio anno 400 attività in più.

Data: 9 Giugno 2024

Barca Lucia sul lungolago di Lecco_ ML

Le strutture ricettive e le locazioni turistiche hanno raggiunto e superato in questi giorni il traguardo delle 3.000 unità e la tendenza, come avviene da alcuni anni, è ancora in crescita.

Da inizio anno, in soli cinque mesi, si contano già quasi 400 attività ricettive in più, mentre, se prendiamo in considerazione il dato di un anno fa, si registrano oltre 700 attività in più.

Com’è noto, il territorio lecchese si caratterizza per la prevalenza di una ricettività di tipo non alberghiero: attualmente sono un’ottantina gli esercizi alberghieri e circa 2.920 gli esercizi non alberghieri: di questi ultimi fanno parte gli esercizi complementari-campeggi, locande, foresterie, case e appartamenti per vacanze imprenditoriali, rifugi alpini, case per ferie, ostelli, agriturismo, con circa 760 unità e gli esercizi extra-alberghieri-case e appartamenti per vacanze non imprenditoriali, locazioni turistiche non imprenditoriali e bed and breakfast-con ben 2.160 unità.

Numericamente le case e gli appartamenti per vacanze (Cav) e le locazioni turistiche (Lt) non imprenditoriali sono le tipologie più presenti e costituiscono circa i 2/3 della panoramica ricettiva e 1/3 dei posti letto complessivi.

Sono diffuse in modo capillare in tutta la provincia di Lecco, con particolare concentrazione nell’area lago e nel capoluogo.

Ultimo aggiornamento
06/06/2024, 12:30