Consiglio provinciale

Lunedì 8 luglio 2024 ore 19

Giorno della Memoria: evento istituzionale della Provincia con il Comune di Abbadia Lariana e iniziative sul territorio

Sabato 27 gennaio alle 21.00 al cine teatro Pier Giorgio Frassati.

Data: 18 Gennaio 2024

Per onorare il Giorno della Memoria (27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz), istituito con legge 211 del 20 luglio 2000 nel ricordo dello sterminio e delle persecuzioni subite dal popolo ebraico e dai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti, la Provincia di Lecco e il Comune di Abbadia Lariana organizzano il seguente evento istituzionale:

Quatour pour la fin du temps
di Olivier Messiaen

sabato 27 gennaio alle 21.00
Abbadia Lariana, cine teatro Pier Giorgio Frassati

Ingresso libero

“Quest’anno la proposta culturale in onore delle vittime della persecuzione nazifascista è frutto della condivisione tra la Provincia di Lecco e il Comune di Abbadia Lariana – commentano la Presidente Alessandra Hofmann e la Consigliere provinciale delegata a Cultura e Beni culturali Fiorenza Albani Con questa iniziativa vogliamo richiamare l’attenzione sul tema dello sterminio del popolo ebraico e sulle atrocità commesse nei campi di concentramento, proponendo un momento di conoscenza e riflessione, in particolare per le nuove generazioni. La cultura è uno strumento fondamentale per trasmettere valori positivi come il rispetto alla vita e alle diversità”.

Scheda spettacolo:

Il Quartetto per la fine dei tempi, concepito ed eseguito per la prima volta nel 1941 in un campo di prigionia, a Görlitz. La composizione è stata scritta mentre Olivier Messiaen, nato ad Avignone nel 1908, uomo di grande religiosità e profondità intellettuale, era detenuto nel campo di prigionia tedesco di Görlitz. La formazione, pianoforte, violino, violoncello, clarinetto, nasce dalla presenza nello stesso campo di tre musicisti: Jean le Boulaire (violinista), Henry Akoka (clarinettista) e Étienne Pasquier (violoncellista). Messiaen iniziò a comporre un trio per violino, violoncello e clarinetto, poi, lavorando alla ristrutturazione d’una baracca adibita a teatro dei prigionieri, riuscì a procurarsi un vecchio pianoforte. In prima esecuzione fu egli stesso a eseguire la parte pianistica.

Provincia di Lecco e Comune di Lecco: recital in sala don Ticozzi

In collaborazione con il Comune di Lecco sabato 27 gennaio alle 21.00 nella sala don Ticozzi in via Ongania 4 a Lecco, è organizzato l’evento Eja, eja, tralalà di Federico Bario, recital liberamente tratto da “Le rose del ventennio” di Gian Carlo Fusco (1959).

Provincia di Lecco: mostra Frammenti di Memoria

Fino al 12 febbraio, nell’atrio di ingresso della sede della Provincia di Lecco in corso Matteotti 3, è allestita la mostra Frammenti di Memoria, composta da 12 pannelli e aperta a tutta la cittadinanza.

I pannelli presentano immagini inedite o poco note, documenti di archivio e gli articoli di quotidiani del periodo tra il 1933 e il 1945, che hanno ricostruito “una storia fatta di storie”, nella quale sono stati ricordati i passaggi che quasi ogni giorno, con diversi intenti e livelli, colpirono cittadini ebrei, rom e sinti, malati definiti incurabili, dissidenti politici, partigiani.

Consorzio Villa Greppi: Percorsi nella Memoria

Il Consorzio Villa Greppi, di cui la Provincia di Lecco fa parte, anche quest’anno propone l’iniziativa Percorsi nella Memoria, dal 19 gennaio al 5 febbraio nei diversi comuni consorziati.

Conferenze, incontri con storici e studiosi, proiezioni di film per riflettere su come gli Europei abbiano o meno fatto i conti con la propria storia novecentesca, in particolare quella legata alla Shoah. Un percorso che estende la riflessione alle modalità più efficaci per ricordare l’Olocausto, al ruolo della memoria storica nella vita pubblica e al complesso rapporto tra lo stato di Israele e la Shoah.

Locandina evento Abbadia Lariana

frammenti di memoria pannelli
frammenti di memoria pannelli

Ultimo aggiornamento
01/02/2024, 10:51