Consiglio provinciale

Lunedì 16 gennaio 2023 ore 18.30

Bando 2022 Servizio civile universale: finanziati tutti i progetti della Provincia di Lecco

Nel territorio lecchese verranno attivati 28 volontari.

Data: 30 Novembre 2022

logo servizio civile universale

Il Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile ha reso nota la graduatoria definitiva dei progetti finanziati relativi al Bando ordinario 2022.

Tutti i 3 programmi di intervento presentati dalla Provincia di Lecco in co-partenariato con Parco Nord Milano, Caritas Italiana, Acli Aps e Focsiv Volontari nel mondo e i 4 progetti sono stati totalmente finanziati.

Per il 2022 sono stati finanziati complessivamente 530 programmi da realizzarsi in Italia, collocati in graduatoria con un punteggio uguale o superiore a 77,7, per un totale di 70.525 posizioni da operatore volontario.

Nel territorio lecchese verrà richiesta l’attivazione di 28 volontari:

Programma con Parco Nord Milano Articolo 9 – interesse nelle nuove generazioni (punteggio 87.7)
Progetto Ambiente – mobilità e protezione civile: Comuni, Parchi, Comunità Montana e Provincia insieme per una nuova ripartenza
Sedi e volontari: Provincia di Lecco 3, Parco Monte Barro 5, Pasturo 1, Primaluna 1, Villa Monastero 1, Ecomuseo Valvarrone 1, Comunità montana Lario orientale e Valle San Martino 1

Programma con Caritas Italiana e Acli Aps Protagonisti dell’avvenire – Lombardia (punteggio 85.6)
Progetto Intrecci educativi per i protagonisti di domani
Sedi e volontari: Montevecchia 2, Nibionno 2

Programma con Caritas Italiana e Focsiv Volontari nel mondo Partecipare si può – Lombardia (punteggio 83.9)
Progetto Ali di farfalla: un battito per la vita e la non violenza
Sedi e volontari: Aido 2, L’altra metà del cielo 2

Progetto Una vita no limits!
Sedi e volontari: Calolziocorte Servizio assistenza domiciliare 2, Calolziocorte Centro diurno disabili 2, Garlate 1, Montevecchia 1, Viganò Brianza 1

La Presidente della Provincia di Lecco Alessandra Hofmann commenta: «La Provincia di Lecco ha vinto ancora una volta la sfida, consolidando per il terzo anno consecutivo il proficuo rapporto di partenariato con il Parco Nord Milano e aprendo la strada di nuove collaborazioni con Caritas Italiana, Acli Aps e Focsiv Volontari nel mondo. I giovani svolgeranno un anno della loro vita all’interno delle nostre sedi di attuazione di progetto: parchi e aree verdi, musei, uffici provinciali e comunali, centri assistenza anziani e minori, centri diurni disabili, centri antiviolenza. La loro presenza nelle istituzioni pubbliche è sempre di grande stimolo ed è un’opportunità concreta di crescita personale e professionale. I ragazzi inizieranno la loro esperienza al termine delle procedure di selezione del Bando di selezione, la cui pubblicazione, da parte del Dipartimento, è prevista per fine 2022, con avvio del servizio nella primavera 2023».

La Consigliere provinciale delegata al Servizio civile Fiorenza Albani aggiunge: «Siamo davvero soddisfatti di aver raggiunto questo risultato molto positivo, che ci ha consentito di essere tra gli enti che hanno ottenuto il totale finanziamento di tutti i programmi di intervento e dei progetti di servizio civile depositati, con punteggi alti nella graduatoria. Questo risultato consentirà a 28 ragazzi di vivere l’esperienza di servizio civile e di conoscere il mondo del lavoro e quello della pubblica amministrazione, nonché di fare un’esperienza formativa di educazione civica che permetterà loro di diventare cittadini del futuro consapevoli e responsabili nell’attuazione, nella vita privata e lavorativa, dei principi fondamentali della nostra Costituzione, contribuendo così alla costruzione di una società più equa, resiliente, sensibile alle tematiche ambientali e al bisogno dell’altro».

Il Presidente di Parco Nord Milano Marzio Marzorati sottolinea: «Siamo veramente soddisfatti della collaborazione giunta al terzo anno, che dimostra come gli enti pubblici siano in grado di rispondere positivamente alle aspettative del territorio, in particolare, in questo caso, con la partecipazione dei giovani alla proposta del Servizio civile universale, che rimane una delle esperienze più interessanti dell’attivazione del mondo giovanile e di coinvolgimento sociale. Le competenze messe in campo sono dimostrate dagli ottimi punteggi ottenuti da ciascun progetto e siamo felici di vedere l’adesione di giovani che s’impegnano negli enti pubblici, stimolando il confronto con le nuove generazioni su attività rivolte al bene comune, alle risposte che può dare il territorio e al miglioramento della qualità della vita di ciascuno di noi».

Il direttore di Caritas Ambrosiana Luciano Gualzetti conclude: «Caritas è felice, in qualità di capofila, di dare il proprio contributo a una partnership tra istituzioni e organismi del terzo settore, che non potrà che elevare la qualità dell’offerta educativa e di servizio resa disponibile ai giovani lecchesi e dell’intera Lombardia. L’attenzione ai minori, alle forme di grave emarginazione e ai percorsi di integrazione degli stranieri ci contraddistingue nell’ordinaria azione pastorale e di cura: la nostra esperienza, i nostri operatori e i nostri servizi sono a disposizione di ragazze e ragazzi, per consentire loro di crescere in competenze, passione civile e sensibilità sociale, e, nel contempo, aspettano il loro entusiasmo, la loro energia e la loro capacità di innovazione, per dare vita a nuove alleanze solidali, di cui non potrà che avvantaggiarsi l’intera comunità territoriale».

Ultimo aggiornamento
30/11/2022, 10:11