Crisi pandemica e lavoro: la Provincia aderisce al patto territoriale che istituisce il fondo Aiutiamoci nel lavoro

Il Patto promuoverà azioni e strumenti di sostegno alle persone che hanno perso il posto di lavoro o lo perderanno nei prossimi mesi.

Data: 7 Luglio 2021

Patto

Con la sottoscrizione da parte del Presidente Claudio Usuelli, la Provincia di Lecco ha aderito al Patto territoriale per la promozione di iniziative e interventi di contrasto agli effetti della crisi occupazionale a seguito dell’emergenza pandemica – Fondo aiutiamoci nel lavoro, un’iniziativa solidaristica promossa dalla Prefettura di Lecco in sinergia con gli enti istituzionali e locali del territorio provinciale, le parti sociali lecchesi, varie realtà del terzo settore e alcune società della grande distribuzione organizzata.

Il Patto, siglato lo scorso 22 giugno presso la sede della Prefettura di Lecco, è finalizzato a promuovere azioni e strumenti di sostegno alle persone che hanno perso il posto di lavoro o lo perderanno nei prossimi mesi, quando verranno meno alcune importanti misure a tutela dell’occupazione attivate nel periodo dell’emergenza epidemiologica, come la concessione della cassa integrazione con causale “Covid-19” e il blocco dei licenziamenti per motivi economici.

In particolare, l’intesa prevede l’istituzione del fondo Aiutiamoci nel lavoro, destinato all’erogazione di risorse economiche (contributi a sostegno del reddito, buoni spesa, rimborsi per il pagamento delle spese per l’affitto) a favore dei lavoratori colpiti dagli effetti della crisi economica e occupazionale determinata dalla pandemia.

Si tratta di un’iniziativa di carattere locale che, in aggiunta alle misure di contrasto alla pandemia promosse a livello nazionale e regionale, mira a offrire un sostegno a una delle fasce di popolazione più fragili e in difficoltà della comunità provinciale.

Per accedere alle risorse del fondo, che ha natura temporanea ed è alimentato da donazioni di provenienza pubblica e privata, gli interessati devono presentare domanda attraverso la Fondazione Comunitaria del Lecchese Onlus, le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, Camera di Commercio di Como-Lecco.

Ultimo aggiornamento
06/07/2021, 11:48