Lecco, 22 novembre 2018 – Lunedì sera, al termine del Consiglio provinciale, il Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli ha incontrato i Consiglieri provinciali in merito alle deleghe da assegnare fino alla scadenza del Consiglio provinciale.

Il Presidente Usuelli ha stabilito di confermare le deleghe già assegnate ai Consiglieri e di distribuire alcune delle deleghe finora in capo al Presidente.

“Il mandato amministrativo che mi è stato affidato con le elezioni dello scorso 31 ottobre – spiega il Presidente Usuelli – pone le sue radici in una condivisione territoriale, nello spirito della Casa dei Comuni e in un’ottica pienamente istituzionale. Pertanto ritengo opportuno coinvolgere nell’azione amministrativa tutti i Consiglieri; sono confermate le deleghe già assegnate ai Consiglieri provinciali, che ringrazio per il lavoro svolto in questi anni. Inoltre ho pensato di assegnare alcune deleghe anche agli altri Consiglieri: ad Antonio Pasquini i rapporti con Apaf, a Mattia Micheli i rapporti con Lariofiere, a Cinzia Bettega i rapporti con UniverLecco, a Elena Zambetti la Protezione civile, ad Alfredo Casaletto la Polizia provinciale, a Stefano Simonetti la nuova Lecco-Bergamo. Quest’ultima scelta è dettata dal fatto che il Consigliere Simonetti, essendosi già occupato in passato della vicenda, ha le conoscenze e le competenze tecnico-amministrative per gestire al meglio quest’opera molto complessa, con il supporto mio e di tutti gli altri Consiglieri. Domani firmerò il decreto di assegnazione di queste nuove deleghe, che saranno così operative. All’incontro di lunedì avevo invitato anche il Consigliere Sergio Brambilla, che però non ha partecipato: a lui rinnovo l’invito a condividere con noi il percorso e le modalità di lavoro che ci siamo dati. Per chiarezza e trasparenza abbiamo stabilito di riunirci il secondo e il quarto venerdì di ogni mese per fare il punto della situazione sulle varie tematiche; inoltre stiamo già utilizzando anche strumenti tecnologici più snelli e immediati per condividere le informazioni, sempre con l’obiettivo primario di una maggiore collaborazione, tutto ciò nell’interesse esclusivo e preminente dei cittadini della provincia di Lecco”.