Consiglio provinciale

Lunedì 27 maggio 2024 ore 19

Ville Aperte in Brianza 2015: record di visitatori per la special edition Expo 2015

Data: 2 Novembre 2015

Lecco, 2 novembre 2015 – Straordinaria partecipazione di visitatori all’iniziativa Ville Aperte in Brianza, promossa dalla Provincia di Monza e Brianza con il coinvolgimento della Provincia di Lecco e di numerosi Comuni, associazioni e soggetti privati del territorio lecchese.

Complessivamente da domenica 20 settembre a domenica 25 ottobre ben 50.464 visitatori hanno affollato gli oltre 140 luoghi aperti e visitabili per 35 giorni nei 61 comuni dei territori di Monza e Brianza, Lecco, Como e Milano.

Dopo la positiva esperienza degli anni passati, anche quest’anno la Provincia di Lecco ha aderito con interesse alla tredicesima edizione, potenziata in occasione di Expo, offrendo a un pubblico di adulti, famiglie e giovani l’opportunità di conoscere i beni culturali del territorio della Brianza lecchese, oltre che di apprezzare lo splendido compendio di Villa Monastero a Varenna.

Grande exploit per i siti della Provincia di Lecco, che hanno registrato 8.755 visitatori, in aumento di 2.693 unità rispetto al 2014 (+39%). Si segnala la straordinaria affluenza a Oggiono con 1.521 presenze nei siti di Villa Caccia Dominioni, Villa Sironi e Palazzo Prina, a Civate con 1.473 presenze nella Basilica di San Pietro al Monte, nel Complesso di San Calocero e nella Casa del Pellegrino, a Varenna con oltre 1.000 visitatori per Villa Monastero, a Garbagnate Monastero con oltre 1.000 visitatori per Villa Micanzi e per la chiesa dei Santi Nazario e Celso, a Robbiate con 572 presenze per Palazzo Bassi Brugnatelli.

“La collaborazione tra la Provincia di Lecco e quella di Monza e Brianza – commenta il Consigliere delegato alla Cultura e al Turismo Ugo Panzeri è dimostrazione di forte impegno e lavoro comune tra le Istituzioni per realizzare iniziative di valore culturale. Sempre più persone sono alla ricerca della bellezza e spesso scoprono che questa è dietro l’angolo. Per questo è necessario continuare a credere nel progetto Ville Aperte, per preservare e valorizzare il patrimonio storico-artistico e paesaggistico della nostra comunità, facendo conoscere quei beni che non sempre sono fruibili. Ringrazio, insieme alla comunità, le amministrazioni, gli enti e i privati che si sono messi in gioco offrendo la possibilità di visitare ciò che sino a oggi si è conservato lasciando un segno tangibile delle bellezze del nostro territorio. Ringrazio, in particolare, la Provincia di Monza e Brianza, che anche quest’anno ci ha permesso di essere parte importante di una iniziativa di valorizzazione del patrimonio culturale locale”.

Ultimo aggiornamento
23/06/2020, 00:43