Lecco, 11 settembre 2015 – Ville Aperte in Brianza torna con una edizione speciale realizzata in occasione di Expo. L’iniziativa, giunta alla 13^ edizione, è promossa e coordinata dalla Provincia di Monza e della Brianza, con il contributo di Regione Lombardia e Unioncamere e in collaborazione con la Camera di Commercio di Monza e Brianza.

Anche quest’anno la Provincia di Lecco, che partecipa a Ville Aperte in Brianza dal 2012, ha rinnovato la collaborazione con la Provincia di Monza e Brianza, invitando i proprietari di beni culturali del territorio lecchese ad aderire e supportandoli nelle diverse fasi di realizzazione dell’iniziativa.

L’obiettivo è quello di far conoscere le ricchezze del territorio della Brianza, inserendole in un’ampia e pregevole rete di beni visitabili, di itinerari e di eventi che valorizza l’intero territorio brianteo. La Brianza, terra dal grande patrimonio culturale, famosa per le ville di delizia, ritrova con questa iniziativa la sua originaria unitarietà culturale tralasciando i confini amministrativi.

Ville Aperte in Brianza ha fatto registrare negli anni numerosi successi: il trend dei visitatori cresce di anno in anno, così come il numero dei beni culturali di pregio visitabili (nell’edizione 2015 oltre 130), dei soggetti aderenti (77 soggetti pubblici e privati nel 2015) e dei giorni di apertura, in alcuni casi fino a coprire l’intero periodo di Expo.

Dopo le positive esperienze del 2012, 2013 e 2014, quest’anno la Provincia di Lecco ha coinvolto 24 soggetti (+40% rispetto al 2014), che dal 20 settembre al 25 ottobre apriranno le porte della cultura, presentando 39 beni culturali e accogliendo i visitatori desiderosi di conoscere alcuni dei più significativi siti storico-artistici del territorio lecchese. Il ricco patrimonio storico e artistico della Brianza lecchese con ville, parchi, giardini, chiese e dimore storiche, in numerosi casi chiusi al pubblico, aprirà i battenti deliziando i visitatori con il suo fascino.

L’iniziativa prevede le tradizionali visite guidate ed eventi culturali che spaziano tra arte, teatro, musica e molto altro ancora, strettamente connessi alla valorizzazione del patrimonio culturale lecchese. Dopo il successo delle passate edizioni anche quest’anno, seppure non si trovi in Brianza, è stata inserita tra i beni visitabili Villa Monastero di Varenna, gioiello inestimabile del territorio provinciale.

Nel 2014 nel territorio lecchese le visite sono state 6.251 (+55% rispetto al 2013); da segnalare la straordinaria affluenza a Villa Monastero di Varenna con 1970 presenze (+79% rispetto al 2013) nella sola giornata di domenica 28 settembre per le visite guidate e le mostre, a Villa Greppi di Monticello Brianza con 350 visitatori, a Villa Sommi Picenardi di Olgiate Molgora con 489 ingressi, al complesso romanico di San Pietro al Monte, Casa del Pellegrino, Chiesa Santi Vito e Modesto e San Calocero di Civate con 677 visitatori (+ 41% rispetto al 2013), all’Aia di Verderio con ben 300 visitatori.

La collaborazione tra la Provincia di Lecco e quella di Monza e Brianza – commenta il Consigliere provinciale delegato alla Cultura e al Turismo Ugo Panzeriè la concreta dimostrazione che quando il territorio riesce a fare rete si realizzano iniziative di grande qualità, apprezzate dal pubblico, sempre più desideroso di godere delle innumerevoli bellezze e del prezioso patrimonio culturale della nostra provincia. Un ringraziamento particolare alla Provincia di Monza e Brianza, che anche quest’anno ci ha permesso di essere parte importante di una iniziativa di valorizzazione del patrimonio culturale locale, potenziata in occasione di EXPO 2015. Un grazie sincero a tutti i soggetti aderenti che con il loro costante impegno consentiranno ancora una volta di riscoprire e apprezzare il valore e la bellezza del nostro territorio”.

Di seguito l’elenco dei siti aperti nel territorio lecchese (in grassetto le novità del 2015):

ANNONE DI BRIANZA
Villa Cabella
Chiesa di San Giorgio e Polittico della Passione
Sant’Ubaldo alla Fornace

BARZANO’
Canonica di San Salvatore
Casa Paladini – Galliani
Villa Nava Conti della Porta

BOSISIO PARINI
Casa Museo Giuseppe Parini e Percorso pariniano

CALCO
Sito Cluniacense e Chiesa Romanica

CASATENOVO
Chiesina di Santa Margherita
Villa Mariani, Civica scuola di musica

CASSAGO BRIANZA
Mausoleo Visconti di Modrone
Cittadella Agostiniana

CIVATE
Basilica di San Pietro al Monte
Casa del Pellegrino
Chiesa Romanica di San Calocero

ELLO
Villa Amman
Villa Annoni Montecuccoli

GALBIATE
Villa Bertarelli e giardini

GALBIATE – PARCO MONTE BARRO
Chiesa di San Michele
Chiesa di Santa Maria di Monte Barro
Parco archeologico del Barro

GARBAGNATE MONASTERO
Villa Micanzi, palazzo dei Nobili Fumagalli
Chiesa dei Santi Nazario e Celso

GARLATE
Museo della seta Abegg

LA VALLETTA BRIANZA
Oasi di Galbusera Bianca

MERATE
Villa Confalonieri e Parco

MERATE – FONDAZIONE GIUSEPPE MOZZANICA
Gipsoteca

MONTEVECCHIA
Santuario della Beata Vergine del Monte Carmelo
Oratorio di San Bernardo

MONTICELLO BRIANZA
Villa Greppi (Consorzio Brianteo Villa Greppi)

OGGIONO
Villa Caccia Dominioni
Palazzo Prina
Villa Sironi

OLGIATE MOLGORA
Villa Somma Picenardi

ROBBIATE
Palazzo Bassi Brugnatelli

SIRTORI
Villa Besana

VALMADRERA
Centro culturale Fatebenefratelli e Orto Botanico

VARENNA
Villa Monastero (Provincia di Lecco)

VERDERIO
Aia di Verderio (Coverd)

 



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.