Operazione Lario Sicuro: un primo bilancio

Data: 8 Agosto 2014

Lecco, 8 agosto 2014 – Anche quest’anno con Operazione Lario Sicuro viene garantita la sicurezza per tutti gli utenti delle sponde lariane. Ciò è possibile grazie all’intervento delle Province di Lecco e Como che, con il prezioso supporto delle Associazioni di Volontariato presenti nei comuni rivieraschi, hanno promosso numerose attività di informazione sui rischi legati alla fruizione del lago.

Operazione Lario Sicuro è il risultato di una proficua sinergia consolidata tra le Province e le rispettive Prefetture, Azienda Regionale Emergenza Urgenza (AREU), le Forze dell’Ordine, gli Enti e le Istituzioni, con il contributo delle Organizzazioni provinciali di Volontariato di Protezione civile e del Consorzio del Lario e dei Laghi Minori. L’iniziativa si inserisce nelle attività di prevenzione condotte per accrescere il grado di sicurezza dei sempre più numerosi fruitori del Lario e per assicurare una permanenza piacevole e serena. Operazione Lario Sicuro, grazie alla numerazione dei lidi e a chiari riferimenti per ogni singola spiaggia, ha inoltre favorito l’azione d’intervento da parte del personale sanitario e delle forze preposte al soccorso.

Il 14 giugno presso la spiaggia di Riva Bianca a Lierna ha avuto avvio ufficiale Operazione Lario Sicuro 2014 alla presenza delle Autorità locali, della Polizia Provinciale, del personale Operatore Polivalente Salvataggio in Acqua (OPSA), del Comitato Provinciale della Croce Rossa Italiana di Lecco e della Guardia Costiera Ausiliaria di Dongo. Durante questa giornata i volontari della Scuola Italiana Cani di Salvataggio, con i loro cani addestrati, hanno svolto attività di esercitazione di salvamento in acqua, in sinergia con la Polizia Provinciale e con il supporto della Guardia Costiera Ausiliaria e del personale OPSA.

Iniziativa simile, con lo scopo di promuovere e diffondere una fruizione consapevole del lago, è stata replicata domenica 3 agosto, questa volta presso la spiaggia di Colico. Pur con le condizioni climatiche poco favorevoli di questi mesi, durante week-end alterni sono state organizzate ulteriori iniziative di sensibilizzazione direttamente nei lidi dai volontari della Protezione civile, distribuendo anche una brochure per bagnanti, diportisti, sommozzatori e surfisti, tradotta quest’anno anche in lingua francese. Si è inoltre provveduto ad aggiornare le bacheche con locandine e brochure divulgative.

“In questi cinque anni – afferma l’Assessore alla Protezione Civile Franco De Poi – abbiamo  voluto dare un nuovo impulso al progetto Lario Sicuro attraverso migliorie al coordinamento e all’unità di azione tra le forze operative e quelle di volontariato in campo. Inoltre ho privilegiato azioni per favorire la mobilità, sostenendo l’uso dei mezzi pubblici, anche considerando i disagi per le chiusure della SS 36, in concomitanza dei lavori presso la galleria di Monte Piazzo. Colgo l’occasione per augurare un piacevole soggiorno ai cittadini della provincia di Lecco e ai tanti turisti che frequentano le nostre spiagge, ricordando di attuare sempre le più elementari norme di sicurezza e auto protezione, come specificato negli opuscoli distribuiti”.

Ultimo aggiornamento
17/09/2020, 12:48