Lunedì 11 febbraio prenderà il via la prima edizione del progetto sperimentale Supporto Gruppo Studenti in Diritto-Dovere di Istruzione e Formazione, rivolto agli studenti del I e II anno degli Istituti Superiori percorsi Istruzione e Formazione Professionale e Centri di Formazione Professionale della Provincia di Lecco.

Nell’ambito delle attività promosse per il contrasto dell’abbandono scolastico, quali lo Sportello di Riorientamento, il Progetto Pensare da Zebra… per non disperdersi, Studio Facile, attraverso un progetto innovativo per metodologia e valenza scientifica la Provincia di Lecco e l’Ufficio Scolastico Territoriale di Lecco propongono un percorso di apprendimento che conduca i giovani studenti a forte rischio di dispersione scolastica, con scarsa motivazione allo studio, incapacità di gestire il budget time e con marcata insofferenza verso la didattica tradizionale, a un percorso alternativo fortemente caratterizzato sotto il profilo professionale che porti alla certificazione delle competenze.

Tra gli obiettivi del progetto: la costruzione con lo studente, i docenti e la famiglia di un piano di azione individuale che accompagni e sostenga con efficacia i giovani; l’inserimento degli studenti in una classe composita (alla stessa classe apparterranno studenti provenienti dai diversi indirizzi e istituti scolastici/Centri di Formazione Professionale) pur rimanendo iscritti alla classe di origine; la condivisione con il Consiglio di classe di riferimento delle competenze essenziali previste per ogni disciplina del corso di studi dei giovani; il collegamento con il mondo del lavoro e delle professioni per l’attivazione di stage e percorsi di alternanza Scuola-Lavoro con la permanenza degli studenti in aziende o attività commerciali per un numero definito di ore settimanali.

La classe sperimentale per quest’anno scolastico verrà ospitata, grazie alla disponibilità del Dirigente Scolastico Walter Valsecchi, presso l’Istituto Fiocchi di Lecco e sarà composta da 27 studenti provenienti dai seguenti istituti: Bertacchi di Lecco, Lorenzo Rota di Calolziocorte, CFP Aldo Moro di Valmadrera, APAF Casargo, Clerici di Lecco e Fiocchi di Lecco.

Questa sperimentazione è supportata dalle norme e dai regolamenti emanati negli ultimi decenni dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e fa riferimento al Quadro europeo delle qualifiche per l’apprendimento permanente.

La sperimentazione si concluderà al termine di quest’anno scolastico con la certificazione delle competenze per ciascun studente partecipante.

“Da sempre abbiamo creduto che investire nell’istruzione significasse investire nel bene più prezioso per la futura crescita del paese, le giovani generazioni – commenta l’Assessore all’Istruzione Luca TetiQuesta sperimentazione aggiunge un tassello al completamento di un puzzle di iniziative e attività rivolte agli studenti e alle loro famiglie. Il risultato dell’apprendimento viene definito da ciò che un individuo conosce, comprende e sa fare attraverso un processo di acquisizione di conoscenze, abilità e competenze. Con questo progetto aiuteremo ragazze e ragazzi a far riaffiorare le potenzialità, indirizzandole positivamente verso un futuro professionale e lavorativo possibile”.

“Garantire il successo formativo e garantirlo a tutti gli alunni è l’impegno fondamentale, caratterizzante, qualificante della scuola dell’autonomia – aggiunge il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Lecco Giuseppe Petralia – Da questo assunto prende avvio il progetto che intende non solo favorire l’acquisizione di conoscenze e fornire informazioni, nozioni, saperi, ma anche, in stretta connessione con il mondo del lavoro, promuovere la formazione delle capacità e degli atteggiamenti che costituiscono le facoltà umane del sapersi muovere, parlare, pensare, immaginare e progettare il proprio futuro. Il percorso si propone di sostenere in modo personalizzato e qualificante il completamento del percorso scolastico obbligatorio, costruendo percorsi individualizzati che rispondano alle difficoltà e al bisogno di senso che molti adolescenti esprimono, finalizzati a un più efficace orientamento verso nuove esperienze professionalizzanti”.

Per informazioni: telefono 0341 295549, e-mail antonella.cassinelli@provincia.lecco.it.