Dal 6 giugno 2012 al 31 ottobre 2013, con sospensione nel mese di agosto, ogni mercoledì l’Ufficio Protocollo della Provincia di Lecco sarà aperto con orario continuato dalle 8.30 alle 17.00.

La Provincia di Lecco ha infatti aderito al Protocollo di intesa per la realizzazione della Giornata del Cittadino, voluto dalla Prefettura di Lecco e dal Comune di Lecco per ottimizzare gli orari di apertura degli sportelli di pubblico interesse, offrire una maggiore possibilità di fruire nello stesso tempo di più servizi e aumentare la possibilità di conciliazione degli impegni di lavoro, personali o di relazione con l’accessibilità ai servizi pubblici.

In concreto il Protocollo di intesa prevede l’apertura continuata degli uffici il mercoledì dalle 8.30 alle 15.30, per un periodo sperimentale di 18 mesi: la Provincia di Lecco ha deciso di applicare questa nuova apertura all’Ufficio Protocollo, che prevede già un orario di apertura molto esteso (dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17, il venerdì dalle 9 alle 12.30) e che funge da punto informazioni per l’accesso agli altri uffici provinciali. Per questo motivo la Provincia ha deciso di ampliare l’orario previsto dal Protocollo di intesa e di aprire l’Ufficio Protocollo ogni mercoledì dalle 8.30 alle 17.00.

L’adesione a questa iniziativa – commenta il Presidente Navasi inserisce nelle azioni della Provincia di Lecco volte a rinnovare la gestione della macchina amministrativa e a rafforzare la sua efficienza, a maggior tutela dei diritti e degli interessi dei cittadini, punti fondamentali delle nostre Linee di mandato. Ricordo a esempio, l’apertura di alcuni uffici provinciali il sabato mattina in particolari periodi dell’anno, l’allungamento degli orari di apertura degli uffici provinciali di Lecco, l’apertura dell’Ufficio Turistico di Lecco 7 giorni su 7, l’apertura di un ufficio provinciale due giornate alla settimana presso il Comune di Merate, l’adesione al progetto Mettiamoci la faccia”.



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.