Dal 5 al 7 giugno la Provincia di Lecco, il Comune di Lecco e la Camera di Commercio di Lecco parteciperanno all’edizione 2012 di Expo Italia Real Estate (www.italiarealestate.it), che si terrà pressola Fiera di Rho.

L’evento, vetrina internazionale per il mercato immobiliare, sarà l’occasione per diffondere tra gli operatori la conoscenza del territorio lecchese con le sue potenzialità e le opportunità di investimento.

La Provincia di Lecco, capofila dell’iniziativa, focalizzerà l’attenzione sul compendio immobiliare di Villa Monastero di Varenna, centro congressuale di fama internazionale e sede della Scuola Italiana di Fisica, che ha pure ottenuto il riconoscimento regionale di Raccolta Museale Casa Museo. Lo splendido giardino che la circonda, ricco di numerose specie botaniche e opere scultoree di pregio, ne fa da tempo meta privilegiata di un crescente numero di visitatori.

Per la città di Lecco saranno due gli interventi presentati dal Comune di Lecco e dalla Camera di Commercio: il primo presenterà il nodo centrale di interscambio della stazione ferroviaria, individuato quale Ambito di Trasformazione del Documento di Piano già pubblicato per la procedura Vas (Valutazione Ambientale Strategica); la Camera renderà visibile il realizzando Campus Universitario, vera e propria “Cittadella dei saperi”, dove troveranno sede in un “sistema integrato” la formazione, la ricerca, i laboratori di trasferimento tecnologico e le residenze per studenti e ricercatori provenienti dalle diverse parti.

“L’obiettivo della nostra partecipazione a EIRE – spiegano il Presidente della Provincia di Lecco Daniele Nava e l’Assessore al Territorio Gianluca Bezziè quello di valorizzare, con l’aiuto di possibili partner, le potenzialità di Villa Monastero nella sua funzione di centro congressi di alto livello e di luogo di incontro incastonato nella suggestiva cornice del Lago di Como. Promuovendo gli spazi di Villa Monastero intendiamo inoltre difendere e accrescere un patrimonio che è di ogni cittadino e nel contempo creare un centro di servizi sul territorio in grado di spingere il valore delle zone circostanti”.

“La presenza del Comune di Lecco a questo importante appuntamento – aggiungono il Sindaco Virginio Brivio e l’Assessore al Territorio Martino Mazzoleni ha l’obiettivo di presentare il progetto per il nodo di interscambio ferro-gomma per un possibile sviluppo urbanistico che aiuti la città di Lecco a superare la cesura della linea ferroviaria. In generale, il Comune presenterà le opportunità offerte dal nuovo PGT per possibili investitori interessati e per ridefinire rapporti e utilizzo delle aree da parte del Gruppo Ferrovie dello Stato. In questa fase di stallo del mercato ci è sembrato opportuno cogliere questa occasione, nella speranza che possa essere utile al settore edilizio oltre che avere ricadute positive sulla città”.

“La Cittadella dei saperi – sostiene il Presidente della Camera di Commercio di Lecco Vico Valassisarà traguardo importante e decisivo per la città di Lecco, perché costituirà un ponte per il suo futuro sviluppo, candidandosi quale luogo di attrazione per nuovi talenti che potranno a loro volta generare nuove idee ed esperienze capaci di dar vita a start-up e spin-off, valorizzando per questa via la vocazione e capacità imprenditoriale da sempre espressa dalla realtà territoriale lecchese. La nuova area sarà operativa a gennaio 2013: ben 30.600 sono i metri quadri, tutti realizzati secondo principi di edilizia eco-sostenibile, recuperando un’importante area cittadina per restituirla più moderna e attrezzata alla fruibilità di una comunità allargata”.