Provincia di Lecco e Comune di Lecco, anticipando anche i tempi di un’attesa legge regionale, hanno sottoscritto un Protocollo di intesa in ordine alla predisposizione del Piano connesso all’organizzazione della gestione delle autolinee interurbane e di area urbana.

E’ ormai prossimo infatti il termine del contratto (30 giugno 2012) che regola il Trasporto Pubblico Locale urbano ed extraurbano per l’intero territorio provinciale; pertanto, consapevoli dell’importanza di questo servizio pubblico a favore dei cittadini in un periodo di continue azioni di contenimento della spesa pubblica, Provincia e Comune di Lecco hanno avviato sin da subito la costituzione di un gruppo di lavoro, formato dai rispettivi tecnici, per integrare e ottimizzare la configurazione delle reti di trasporto e servizi collegati di area urbana e interurbana, evitando cosi sovrapposizioni di percorso e di servizio.

«L’impegno della Provincia di Lecco – dichiara l’Assessore alla Mobilità e ai Trasporti, Franco De Poiè quello di sviluppare servizi sempre più adeguati per i cittadini avendo ben chiari gli obiettivi minimi di un forte interscambio ferro e gomma, portando quindi gli autobus in prossimità delle stazioni ferroviarie, oltre al trasporto scolastico delle scuole superiori di secondo grado, specifica competenza assegnata alla Provincia. Con la firma del protocollo disponiamo di nuovi strumenti per raggiungere questi obiettivi, pur in un momento di oggettiva difficoltà per le ridotte risorse».

«Con questo nuovo protocollo – commenta il Sindaco di Lecco Virginio Briviovogliamo continuare l’azione di rilancio del trasporto pubblico locale, che deve rappresentare sempre più una valida alternativa all’automobile, dal punto di viste economico e della sostenibilità ambientale. L’intesa con la Provincia di Lecco sarà utile anche al percorso che il Comune ha intrapreso per la riorganizzazione e il rilancio di LineeLecco s.p.a. I tecnici che formeranno il tavolo di lavoro dovranno ragionare sulle azioni da intraprendere per garantire, nei limiti del possibile, un servizio più efficiente e allo stesso tempo meno costoso per i cittadini, visto il periodo di difficoltà economica che stiamo attraversando, attraverso una positiva integrazione tra i percorsi gestiti dal Comune e quelli gestiti dalla Provincia. Per la città di Lecco, che con questo progetto gioca fino in fondo il suo ruolo di Comune capofila del territorio, sarà l’occasione anche per avviare un aggiornamento delle vecchie linee urbane di trasporto, per renderle al passo con le evoluzioni della Città sia dal punto di vista urbanistico che delle abitudini delle persone».