La Provincia di Lecco ha avviato il progetto di dematerializzazione, che consente la gestione informatica delle sedute di Giunta e di Consiglio e la produzione delle deliberazioni con modalità esclusivamente informatica.

La scelta effettuata, che prevede step consecutivi (deliberazioni di Giunta dalla seduta del 15 novembre, deliberazioni di Consiglio dalla seduta del 30 novembre, determinazioni e liquidazioni da gennaio 2012), consente la realizzazione del progetto in modo graduale e condiviso e permette di gestirne i diversi aspetti in modo coordinato.

La realizzazione degli atti deliberativi è ora completamente informatica: dall’inserimento della proposta con gli eventuali allegati, alla redazione dei pareri sottoscritti con firma digitale, all’espressione della convalida da parte dell’Assessore relatore, all’elaborazione, produzione e pubblicazione dell’atto.

La flessibilità del nuovo strumento consente enormi vantaggi in termini di riduzione dei tempi di lavoro e di recupero di efficienza, oltre a vantaggi qualitativi per quanto riguarda la consultabilità dei documenti e la pubblicazione on line: con un’unica operazione gli atti sono resi disponibili contemporaneamente all’albo on line e sul sito internet della Provincia www.provincia.lecco.it.

“Questo progetto – spiega il Presidente Daniele Navaci vede tra i pionieri, oltre a Regione Lombardia, nell’utilizzo di strumenti digitali all’avanguardia, che generano risparmio, sicure ricadute positive sull’ambiente e una forte accelerazione sui procedimenti amministrativi. Con questa scelta, infatti, la Provincia conseguirà un risparmio concreto e immediato in termini di riduzione del consumo di carta, dei tempi di adozione dei provvedimenti e semplificazione dei passaggi intermedi, fino al raggiungimento dell’importante obiettivo di dematerializzazione che è la realizzazione della Giunta Digitale nel corso del 2012”.