Consiglio provinciale

Lunedì 16 gennaio 2023 ore 18.30

AVVIATI QUATTRO NUOVI PUNTI DI PRESTITO BIBLIOTECARIO NEI COMUNI DI CASARGO, TACENO, ESINO LARIO E CRANDOLA

Data: 18 Luglio 2011

Dal mese di luglio nei Comuni di Casargo, Taceno, Esino Lario e Crandola sono stati avviati quattro punti di prestito bibliotecario, che entrano a far parte del Sistema Bibliotecario Provinciale, la rete delle biblioteche nata nel gennaio 2010, alla quale aderiscono 68 Comuni.

I cittadini dei quattro Comuni e di quelli limitrofi potranno usufruire del servizio di prestito tradizionale e di prestito interbibliotecario, che consentirà loro di accedere al patrimonio di tutte le biblioteche del Sistema e di ricevere, presso il proprio punto di prestito, il materiale desiderato.

Il servizio di prestito interbibliotecario rende possibile la circolazione dei documenti posseduti e ammessi al prestito tra tutte le biblioteche del Sistema, allo scopo di corrispondere alla richiesta degli utenti di accedere ai documenti anche non presenti localmente ed è quindi particolarmente utile per i punti di prestito di piccole dimensioni.

La conoscenza dell’esistenza di una determinata opera (libro o DVD) e della biblioteca che la possiede è resa possibile dal Catalogo unico del Sistema Bibliotecario Provinciale (www.provincia.lecco.it/biblioteche); il prestito interbibliotecario permette di compiere il passo successivo, offrendo la possibilità, notevole soprattutto per le aree più disagiate nell’accesso ai servizi, di avere i documenti tramite il proprio punto di prestito.

“È significativo – commenta l’Assessore alla Cultura, Beni Culturali, Identità e Tradizioni Marco Benedetti, Presidente del Sistema Bibliotecario Provinciale – che Comuni di piccole dimensioni e geograficamente isolati come Casargo, Taceno, Esino Lario e Crandola abbiano aderito alla rete provinciale delle biblioteche per offrire ai propri cittadini un servizio di pubblica lettura organico e qualificato e per promuovere la diffusione della lettura sul territorio. Il servizio risponde a un principio del Sistema, in virtù del quale al fabbisogno informativo della comunità non risponde da sola la biblioteca locale, ma, per mezzo di questa, l’intera rete delle biblioteche. L’adesione al servizio di altri quattro Comuni è motivo di soddisfazione e ci rafforza nella convinzione che il servizio bibliotecario, anche per la sua diffusione capillare sul territorio provinciale, è un elemento qualificante dell’offerta culturale e un servizio fondamentale per la nostra Provincia”.

Lecco, 18 Luglio 2011

Ultimo aggiornamento
23/06/2020, 00:16