AL VIA IL PRIMO CORSO DI VITICOLTURA ED ENOLOGIA

Data: 3 Marzo 2011

L’Assessorato all’ Agricoltura della Provincia di Lecco informa che sabato 12 marzo inizierà il 1° Corso di Viticoltura ed Enologia, organizzato dal Consorzio Vini IGT Terre Lariane e rivolto ai viticoltori lecchesi e comaschi.

Il Corso prevede 11 lezioni teoriche e pratiche, indirizzate alla conoscenza del territorio; alle tecniche agronomiche di gestione del vigneto nelle diverse fasi, dall’impianto ai trattamenti, dalla vendemmia alla potatura; alla vinificazione.

Il Corso si terrà per la parte teorica presso l’aula civica di Pusiano al sabato mattina dalle 8.15 alle 13.00, per la parte pratica in campo verranno individuate successivamente le aziende locali in base alle esigenze dei partecipanti. Per informazioni è possibile rivolgersi al Consorzio Vini IGT: 039-5312218.

Con questa iniziativa inizia la seconda fase di un progetto di crescita della viticoltura locale avanzato dal Consorzio Vini, con l’interessamento e il contributo degli Enti locali: la Provincia di Lecco in sinergia con la Provincia di Como e le due Camere di Commercio di Lecco e di Como.

La prima fase, ormai alla conclusione, è iniziata lo scorso anno e sta portando alla “zonazione” del territorio vitato: lo studio e la mappatura delle caratteristiche dei suoli e delle condizioni climatiche rapportate alle varietà di viti presenti, alle tecniche di gestione dei vigneti e di vinificazione attraverso cui si giunge a conoscere le interazioni tra l’ambiente fisico e biologico e le tecniche di coltivazione, e a ottimizzarle per ottenere un miglior prodotto.

Il Consorzio Vini si dimostra attivo e recettivo nel mettere a frutto il riconoscimento della Indicazione Geografica Tipica da parte del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, arrivato nel 2008 a coronamento dello specifico studio del territorio vitato durato tre anni e finanziato dalle Province di Lecco e di Como.

La Provincia di Lecco, insieme agli altri attori del territorio, sosterrà anche in futuro gli sforzi del Consorzio per la viticoltura locale, come già finora fatto investendo 18.000 euro per il riconoscimento della IGT e 10.000 per la zonazione del territorio.

“Il sostegno al corso – afferma l’Assessore allo Sviluppo Economico, all’Agricoltura e al Turismo Fabio Dadatirisponde all’obiettivo di incoraggiare le iniziative tecniche, culturali e di promozione della viticoltura autoctona, importante patrimonio della provincia di Lecco. La nostra provincia è vocata alla produzione vitivinicola, molte aree possono essere recuperate a tale scopo salvandole dalla cementificazione; penso all’area pedemontana del Comune di Lecco. Il nostro non è un obiettivo di quantità, ma di qualità. Va considerato, inoltre, il sempre più stretto legame tra produzioni locali tipiche, tutela del territorio e turismo: un valore aggiunto da spendere in sinergia con le altre potenzialità del nostro territorio. Gli stessi viticoltori dovranno acquisire sempre maggiori conoscenze e professionalità con le quali proporsi sul mercato, ma anche, a mio avviso, far leva sugli operatori turistici locali, come ristoratori ed esercenti, affinché consiglino le produzione locali ai turisti”.

“Il Consorzio Vini Terre Lariane, nato poco più di due anni fa – sottolinea la presidente del Consorzio Vini IGT Terre Lariane Claudia Crippasi vuol rendere promotore di una crescita della viticoltura e dell’enologia locale non solo rivolgendosi direttamente ai Soci, viticoltori professionisti, ma anche a tutti coloro che coltivano la vite per passione e che vogliono intraprendere un percorso di conoscenza e di miglioramento del proprio vino. Il Corso fa parte di un progetto che stiamo realizzando con le Province e le Camere di Commercio di Lecco e di Como con l’obiettivo della crescita della viticoltura locale; un progetto articolato in una prima fase in dirittura d’arrivo di studio delle caratteristiche dei vigneti e dei suoli del territorio, la zonazione viticola, affiancata dalla formazione dei viticoltori locali, alla quale seguiranno la promozione e la valorizzazione delle produzioni locali. I progetti e le idee sono tanti, non si esauriranno con queste iniziative già avviate”.

Lecco, 03 Marzo 2011

Ultimo aggiornamento
26/06/2020, 11:57