66° Convegno di studi amministrativi

Dal 16 al 18 settembre a Villa Monastero di Varenna.

EMERGENZA FAUNISTICA: LIETO FINE PER LA SORTE DI DUE ANIMALI SALVATI DALLA POLIZIA PROVINCIALE

Data: 26 Ottobre 2010

Nell’arco di una settimana il pronto intervento degli agenti provinciali in servizio di Reperibilità per Emergenza Faunistica ha consentito di risolvere felicemente due casi di segnalazione di animali in difficoltà.

Il servizio di Pronta Disponibilità per Emergenza Faunistica viene infatti garantito dal nucleo faunistico della Polizia Provinciale 24 ore su 24 e può essere attivato, negli orari fuori ufficio, contattando il numero 0341/282180 di Sicuritalia.

Il primo intervento ha riguardato il recupero, su una strada trafficata di Verderio Inferiore, di un esemplare di falco pellegrino, che rischiava di essere investito dalle auto in transito. Soccorso dall’agente venatorio, l’animale, che aveva legata alla zampa una trasmittente, è stato restituito al legittimo proprietario, un falconiere di Bergamo individuato grazie alla consultazione di un sito specializzato nel quale vengono registrate le perdite di falchi durante il volo. Verificata la corrispondenza dell’anello e la correttezza dei documenti (certificato CITES e licenza di caccia per il volo), il falco ha potuto fare ritorno nel suo allevamento.

Il secondo intervento ha riguardato il soccorso prestato a un cigno avvistato sul lago a Pescate. L’animale, un esemplare maschio con famiglia al seguito, era in sofferenza per aver ingoiato un filo da pesca, con galleggiante ancora attaccato al becco. Recuperato con l’ausilio della pilotina della polizia provinciale e di un apposito guadino, il cigno è stato imbarcato e sottoposto a intervento di recupero del filo da pesca, che per fortuna non conteneva ami. Tale circostanza, una volta accertato lo stato di salute dell’animale, ha permesso agli agenti di procedere alla sua immediata liberazione in acqua.

Lecco, 26 Ottobre 2010

Ultimo aggiornamento
26/06/2020, 11:50