66° Convegno di studi amministrativi

Dal 16 al 18 settembre a Villa Monastero di Varenna.

L’ASSESSORE DADATI E LA SICUREZZA SUL LAVORO

Data: 12 Ottobre 2010

L’Assessore al Lavoro Fabio Dadati ha partecipato domenica alla celebrazione per i 60 anni di attività dell’ANMIL, l’associazione che raduna i mutilati e gli invalidi del lavoro. Nel corso del suo intervento l’Assessore Dadati si è soffermato in particolare su alcuni aspetti:

“La Provincia di Lecco tiene in grande considerazione il tema della sicurezza sul lavoro; esiste un Tavolo provinciale di coordinamento al quale la Provincia partecipa in forma attiva, in sinergia con enti e organismi istituzionali e sociali, per definire le diverse iniziative a favore della sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro.
Oggi è più che mai importante il tema della prevenzione: la maggior parte degli incidenti sul lavoro avviene quando si abbassa la soglia di attenzione e subentra una sottovalutazione del rischio da parte del lavoratore; pertanto è necessario sviluppare e insistere sull’aspetto culturale, sull’informazione e sulla sensibilizzazione. Negli ambienti di lavoro le dotazioni di sicurezza esistono, ma capita che non vengano usate dal lavoratore, che si sente sufficientemente esperto per farne a meno, e questo è il grande errore che porta all’incidente.
La sicurezza, però, è strettamente legata alle dinamiche economiche marco e micro; oggi rischiamo che la crisi spinga le aziende a pensare di non rispettare alcune regole di sicurezza per risparmiare costi ed essere più competitive sul mercato, cercando di rincorrere quanto avviene in molti Paesi nel far east, ad esempio. Occorre invece far capire alle aziende che è sbagliato seguire questa strada, ma serve posizionarsi su settori dove la competitività non è sui costi del lavoro e della sicurezza, ma è data dalle tecnologie, dall’innovazione, dalla qualità. Durante l’incontro, peraltro, Giovanni Achille dell’ASL ci ha dimostrato che costa molto di più intervenire a seguito di un incidente che prevenire.
Infine diventa basilare la sostenibilità generale del mercato e le regole positive che le Istituzioni possono adottare; facciamo un esempio: nel campo dell’autotrasporto si sta definendo la responsabilità del committente, quindi, nel caso di un incidente dove si dimostra che la causa è dovuta al fatto che non sono state rispettate le regole di sicurezza, ma si è anche visto che la tariffa pagata dal committente era troppo bassa, lo stesso sarà responsabile dei danni causati. Ecco, in questo modo, si riescono a garantire quegli interventi necessari per la sicurezza del lavoratore. L’attenzione della Provincia nel campo della sicurezza del lavoro è rivolta anche all’aspetto sociale: per sostenere le aziende che assumono i lavoratori con disabilità la Provincia, in accordo con le Aziende del territorio, promuove convenzioni che prevedono un contratto pari a almeno 12 mesi, l’importo messo a disposizione per ogni convenzione è di Euro 5.000,00”.

Lecco, 12 Ottobre 2010

Ultimo aggiornamento
26/06/2020, 11:46