Lecco, 12 settembre 2019Sabato 14 settembre alle 17.30, nel Tempio di Santa Croce a Riva San Vitale (Svizzera), si terrà il concerto Alma Svegliate Omai con il gruppo Anonima Frottolisti, inserito nel progetto La voce della terra: canti e riti della tradizione – VoCaTe, finanziato nell’ambito dell’asse II Valorizzazione del Patrimonio naturale e culturale del Programma Interreg V-A Italia Svizzera, di cui è capofila la Provincia di Lecco.

Il concerto, già realizzato lo scorso 30 luglio ad Avano di Tremenico (Valvarrone), ricrea un ideale contrasto fra Carnevale e Quaresima, accostando i travolgenti canti del tempo carnevalesco delle musiche profane a testi devozionali. Il tutto in una precisa prospettiva rituale e teologica: la Quaresima pone freno al caos del Carnevale e termina la sua azione nella Pasqua, passaggio dalla Morte alla Vita.

Su melodie di ambiente profano erano adattati testi spirituali, devozionali, paraliturgici: così frottole, strambotti, villotte, barzellette e odi perdono la loro tipica connotazione laica, amorosa, carnascialesca, sposando quella letteratura spirituale, dal sapore popolar-religioso, utile a raccontare virtù teologiche e immagini tratte dalle sacre rappresentazioni.

La lingua, il volgare italiano, subisce con piacere il suono “dialettale” delle diverse aree di provenienza dei canti. Percussioni, tromboni antichi, strumenti ad arco e a pizzico si uniscono alle voci in un entusiasmante viaggio nella musica e nella cultura del Rinascimento italiano.

Interprete dell’affascinante programma è l’ensemble Anonima Frottolisti, nato nel 2008 ad Assisi dall’incontro di musicisti provenienti da esperienze internazionali. Il gruppo si è esibito in Italia e all’estero in alcuni dei più importanti festival di musica antica e ha collaborato alla musica del film-fiction “I Borgia” (II edizione), con Radio Rai 3, Radio Svizzera italiana e Radio nazionale croata. Ha pubblicato vari cd per le etichette Tactus e Brilliant.

Domenica 15 settembre alle 16.30 nella chiesa parrocchiale dei Santi Vito e Modesto a Civate (piazza Antichi Padri, 1) si terrà la celebrazione in latino dei Vespri solenni dell’Addolorata, seguiti dalla Benedizione eucaristica e dal canto delle Litanie lauretane.

I Vespri, celebrati nel rito romano tradizionale, saranno cantati in gregoriano dall’ensemble vocale Antiqua Laus diretto da Alessandro Riganti; all’organo Marcello Rosa. Riecheggeranno inoltre alcune melodie di tradizione orale un tempo in uso a Civate, recuperate dalla memoria degli anziani nel corso di una ricerca promossa dalla Provincia di Lecco. Un gruppo corale locale parteciperà al canto.

Particolarmente significativi il grandioso Magnificat e le Litanie di San Pietro, le litanie della Beata Vergine che si cantavano in occasione delle Rogazioni nella processione di ritorno da San Pietro al Monte.

L’iniziativa si svolge in occasione della festa della Madonna Addolorata, il cui culto liturgico è strettamente legato all’ordine dei frati Servi di Maria, detti Serviti, che ne diffusero capillarmente la devozione. Costituisce pertanto un ulteriore elemento di conoscenza dell’attività liturgico-musicale dei Servi di Maria, che prossimamente sarà oggetto di una specifica iniziativa con la Fondazione Santa Maria del Lavello, partner del progetto.

I concerti in Svizzera, a ingresso libero, sono organizzati da Cantar di Pietre, capofila svizzero del progetto VoCaTe, con la direzione artistica di Giovanni Conti.

L’evento a Civate, a ingresso libero, è organizzato dalla Fondazione Luigi Clerici con la direzione artistica di Angelo Rusconi e Res Musica, in collaborazione con il Comune di Civate.

Per informazioni:

L’intero programma degli eventi è consultabile sul sito della Provincia di Lecco.




Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.