Lecco, 23 gennaio 2020 – Nel pomeriggio di ieri a Palazzo delle Paure a Lecco si è svolto l’evento conclusivo del progetto Interreg La voce della terra: canti e riti della tradizione – VoCaTe, che ha riscosso un grande successo di partecipazione.

Il progetto è stato ideato dalla Provincia di Lecco (ente capofila) e realizzato con i partner Comunità montana Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera, Fondazione Luigi Clerici, Fondazione Monastero Santa Maria del Lavello per la parte italiana, associazione Cantar di Pietre (capofila di parte svizzera), Mendrisiotto Turismo, Fondazione Processioni storiche e Comune di Mendrisio per la parte svizzera.

VoCaTe ha valorizzato le ritualità tradizionali nell’area prealpina del Lecchese e del Canton Ticino, per consolidare il patrimonio culturale immateriale dei territori di frontiera, in linea con le indicazioni fondamentali della Convenzione Unesco.

Il progetto ha documentato le ritualità religiose e laiche dell’area di cooperazione, contribuendo in modo significativo alla rivitalizzazione dei luoghi, attraverso iniziative di divulgazione e sostegno al turismo.

L’evento conclusivo di ieri si è aperto con l’accoglienza musicale Cantà Proman – I cantori di Premana e con i saluti istituzionali del Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli e del Sindaco di Lecco Virginio Brivio.

“Il progetto – ha spiegato il Presidente Usuelliha come principale obiettivo la valorizzazione delle tradizioni corali e musicali e delle ritualità dell’area di cooperazione, per consolidare le radici culturali delle comunità e sviluppare l’attrattività del territorio in chiave turistica. Sono stati realizzati diversi eventi nell’area di cooperazione caratterizzata da un importante patrimonio di ritualità sacra e profana: le grandi processioni, i carnevali, i riti agricoli, le feste liturgiche, in cui il canto e la musica sono gli elementi sempre presenti. Spettacoli e concerti incentrati sui temi forti della cultura tradizionale contribuiscono ad accrescere un turismo culturale di qualità, suscitando l’interesse a partecipare alle ritualità e favorirne così la vitalità”.

A seguire si è svolta una tavola rotonda, moderata dalla giornalista Katia Sala, con la partecipazione di:

  • Cristina Casarin (Servizio cultura e turismo Provincia di Lecco) ha sottolineato le origini, gli obiettivi, le attività, gli eventi e i materiali del progetto
  • Nadia Fontana Lupi (Organizzazione turistica Mendrisiotto e Basso Ceresio) si è soffermata sul riconoscimento Unesco alle Processioni della Settimana Santa di Mendrisio, sulle azioni in territorio svizzero e sulle ricadute sotto il profilo turistico
  • Silvia Strada (Montagne lago di Como) ha posto l’accento sulle attività svolte in chiave turistica, come gli educational tour per la creazione di pacchetti ad hoc e gli appuntamenti fieristici
  • Carlo Montisci (Ideas) ha parlato della cultura come leva strategica per lo sviluppo turistico dei territori e delle nuove opportunità commerciali grazie al progetto
  • Barbara Vitali (Comunità montana Valsassina Valvarrone Val d’Esino e Riviera) ha evidenziato il ruolo dell’ente e i nuovi allestimenti dei musei di Premana e Tremenico

Molto suggestivi i video proiettati nel corso dell’evento conclusivo: il primo con una panoramica generale sugli eventi, il secondo sul Carnevale di Sueglio, il terzo sulle Processioni della Settimana Santa di Mendrisio.

Spazio poi agli interventi di:

  • Angelo Rusconi (Res Musica) ha sottolineato come il canto e la musica siano il filo rosso che unisce i riti sacri e profani, passati e presenti
  • Giovanni Conti (Cantar di Pietre) ha posto l’accento sull’eredità dal valore inestimabile costituita dalle feste rituali

L’evento si è poi concluso con la coinvolgente esibizione di Cantà Proman – I Cantori di Premana.

Entro la fine del mese di febbraio verranno presentati tutti i materiali relativi al progetto realizzati dai diversi partner:

  • Mappa delle Ritualità, a cura di Provincia di Lecco e Angelo Rusconi
  • Mappa di comunità (Tremenico, Premana e Carenno), a cura di Provincia di Lecco; il percorso di realizzazione delle mappe è stato coordinato dalla Cooperativa Liberi Sogni
  • Brochure Ritualità sacra e profana nell’area prealpina del Lecchese e del Ticino, a cura di Provincia di Lecco e Angelo Rusconi
  • Volume con dvd La voce della terra: ritualità sacra e profana fra Lombardia e Ticino, a cura di Angelo Rusconi per Provincia di Lecco
  • Volume con cd La tradizione musicale dell’Ordine dei Servi di Maria, a cura di Marco Gozzi e Angelo Rusconi per Provincia di Lecco
  • Docufilm e video delle ritualità, a cura di Isabella Mazzia per Fondazione Luigi Clerici
  • Tour virtuali in alcuni luoghi rappresentativi delle ritualità, a cura degli studenti delle scuole secondarie di I grado degli istituti comprensivi di Civate, Valmadrera, Malgrate, Campus Molinatto di Oggiono e Liceo Leopardi di Lecco per Fondazione Luigi Clerici
  • Mappa delle ritualità virtuale a cura di Fondazione Luigi Clerici
  • Mural che illustra la vita e la storia dei Servi di Maria presso il Convento di Santa Maria del Lavello, a cura di Miriam Ravasio per Fondazione Monastero di Santa Maria del Lavello
  • Brochure Racconto di una notte, a cura di OTR Mendrisiotto e Basso Ceresio

Res Musica con Angelo Rusconi ha curato la supervisione scientifica dei materiali specifici di progetto e l’ideazione del progetto artistico degli eventi spettacolari che si sono tenuti nell’estate 2019.




Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.