Lecco, 18 ottobre 2017 – Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha comunicato l’avvio del procedimento per l’espletamento della Conferenza di servizi decisoria, per l’acquisizione dei necessari pareri, intese, concerti, nulla osta, autorizzazioni, concessioni o altri atti di assenso che riguardano la localizzazione del progetto di ricostruzione del cavalcavia di Civate-Isella in sovrappasso alla strada statale 36, sulla scorta degli elaborati progettuali predisposti da Anas.

Il termine per la conclusione del procedimento è fissato perentoriamente in 90 giorni decorrenti dal 12 ottobre, pertanto alla data del 9 gennaio 2018.

Entro il 23 ottobre 2017 le amministrazioni coinvolte possono richiedere integrazioni documentali o chiarimenti relativi a fatti, stati o qualità non attestati in documenti già in possesso dell’amministrazione stessa o non direttamente acquisibili presso altre pubbliche amministrazioni.

Entro il 27 novembre 2017 le amministrazioni coinvolte devono rendere le proprie determinazioni relative alla decisione oggetto della Conferenza, formulate in termini di assenso o dissenso congruamente motivato, indicando le modifiche eventualmente necessarie ai fini dell’assenso.

La data di convocazione dell’eventuale riunione in modalità sincrona, qualora richiesta dalle amministrazioni coinvolte, è fissata all’11 dicembre 2017.

“Il Ministero – commenta il Consigliere provinciale delegato ai Lavori pubblici e Viabilità Mauro Galbusera ha formalizzato l’avvio del procedimento e indicato i termini intermedi e finali a cui tutti gli enti pubblici e privati coinvolti devono attenersi. Si tratta di un passaggio fondamentale per arrivare quanto prima alla realizzazione di un’opera importante per gli abitanti di Civate e per tutta la viabilità dalla zona, che sta risentendo pesantemente della chiusura al traffico veicolare del ponte, dopo che erano state riscontrate alcune potenziali criticità nella struttura del manufatto, che avevano decretato la sua inagibilità. Il Ministero sta ragionevolmente rispettando il cronoprogramma enunciato alla presentazione del progetto”.



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.