Lecco, 16 maggio 2016 – Il presidente di APAF Nunzio Marcelli e il direttore Marco Cimino hanno incontrato a Milano il Sindaco della città cinese di Wencheng (389.000 abitanti) Wang Chi e una delegazione della provincia cinese dello Zhejiang.

Il Sindaco Wang Chi, alla sua seconda visita in Italia, ha voluto incontrare una folta delegazione di concittadini di Wencheng e di italiani per proseguire nello scambio economico e culturale con la città cinese. A Milano e provincia ci sono circa 50 mila ex residenti della città del Sindaco che svolgono attività legate al settore della ristorazione. Numerosissimi (circa 170.000) i concittadini del Sindaco che nel dopoguerra sono emigrati in Europa.

“Il Sindaco Wang Chi – commentano il presidente Marcelli e il direttore Ciminoha espresso la necessità di una fattiva collaborazione tra i due Paesi e nell’ambito della formazione alberghiera con la scuola di Casargo attraverso la condivisione di progetti finalizzati allo scambio culturale, professionale e formativo tra i nostri studenti e la scuola alberghiera della sua città. Il mercato cinese richiede personale molto specializzato e altamente qualificato. La qualità e la professionalità devono essere elevate, come richiedono le numerose strutture cittadine, molte delle quali sono 5 stelle. Una rappresentanza del CFPA di Casargo è stata invitata alla visita della nuova struttura alberghiera della città di Wencheng nelle prime settimane di settembre per verificare la possibilità di pianificare scambi di studenti tra le due scuole. Abbiamo ringraziato il Sindaco Wang Chi per il prestigioso invito e per la interessantissima proposta, che potrà essere motivo di ulteriore qualificazione della nostra scuola. Un ringraziamento particolare anche a Wang Fan, ospite nel dicembre 2015 al CFPA di Casargo insieme alla moglie, che ha organizzato questo incontro e ci ha concesso questa interessante opportunità”.




Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.