Lecco, 18 dicembre 2015 – Anche per il 2016 Provincia di Lecco e Comune di Monticello Brianza proporranno l’esperienza delle borse sociali lavoro per i cittadini monticellesi, alla luce dei risultati positivi conseguiti nel 2014 e nel 2015.

Nel 2016 la Provincia di Lecco metterà a disposizione 8.000 euro e il Comune di Monticello Brianza è pronto a stanziare 7.500 euro, chiedendo alle Parrocchie di Monticello, che negli anni passati hanno dimostrato attenzione e sensibilità notevoli sulle problematiche legate al lavoro, di recuperare risorse per 7.500 euro anche per il prossimo anno.

Nel 2015 la Provincia di Lecco ha impegnato 8.000 euro, il Comune di Monticello Brianza ha messo a disposizione 8.000 euro, le Parrocchie di Cortenuova, Monticello e Torrevilla hanno raccolto e versato 12.000 euro.

Grazie a queste preziose risorse nel 2015 sono state attivate e portate a conclusione 15 borse sociali lavoro; di queste, 7 sono attive e si concluderanno nel 2016, 5 sono state trasformate in rapporti di lavoro a tempo determinato o indeterminato, 1 è in attesa di trasformazione in rapporto di lavoro, 2 sono state concluse senza stabilizzazione.

Complessivamente dal 2014 con questo protocollo operativo tra enti del territorio 9 borse sociali lavoro, una volta concluse, sono state trasformate in rapporti di lavoro.

Oltre alle 15 borse lavoro nate dalla sinergia tra Provincia di Lecco, Comune e Parrocchie di Monticello Brianza, nel 2015 sono state attivate altre 2 borse lavoro, oggetto di specifico accordo tra Comune e Provincia, e si è attivato un tirocinio con il fondo Garanzia Giovani regionale.

Il risultato positivo di questa esperienza attiva da due anni ha diversi presupposti:

  • le risorse economiche che Provincia di Lecco e Comune di Monticello Brianza hanno saputo destinare al progetto recuperandole dai propri bilanci, e che le Parrocchie hanno versato dopo averle raccolte tra i propri parrocchiani che hanno rinunciato a una parte del proprio reddito per tale scopo
  • gli uffici della Provincia di Lecco che in modo professionale hanno saputo veicolare le domande di lavoro verso le giuste opportunità di lavoro, in sinergia con il Comune di Monticello Brianza
  • i datori di lavoro che hanno dato la loro disponibilità a ospitare i borsisti e hanno messo a disposizione risorse economiche e personale specializzato per formare le persone a loro indirizzate
  • i beneficiari delle borse di lavoro che hanno saputo cogliere l’occasione per entrare o tornare nel mondo del lavoro, a volte ripartendo da zero

“Per fronteggiare il fenomeno della crescente disoccupazione che ha colpito anche il territorio lecchese in questi anni commenta il Consigliere provinciale delegato al Lavoro Giuseppe Scaccabarozzila Provincia di Lecco, pur nelle difficoltà del proprio bilancio, promuove da tempo concrete collaborazioni con i Comuni del territorio, come nel caso di Monticello Brianza, attraverso specifici protocolli per tutelare le fasce deboli. E’ auspicabile che queste funzioni svolte dal Centro per l’impiego della Provincia di Lecco possano proseguire anche in presenza delle recenti innovazioni normative che hanno posto in capo alle Regioni le politiche del lavoro”.

“Dal 2004 al 2014 il tasso di disoccupazione è passato dal 3,2% al 7,3% – sottolinea il Sindaco di Monticello Brianza Luca Rigamonti Addirittura nella fascia di età fino ai 24 anni il tasso dei senza lavoro è cresciuto dall’8,4% del 2004 al 30,7% nel 2014. Il bilancio di questa concreta risposta alla crescente disoccupazione è senz’altro positivo ed è per questo che crediamo sia giusto proseguire a rendere attuabile l’attivazione di borse sociali lavoro anche nel 2016”.



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.