Lecco, 24 settembre 2013 – Oltre 300 volontari hanno partecipato ieri a Colico alla tradizionale celebrazione della ricorrenza di San Pio da Pietrelcina, Patrono della Protezione Civile italiana.

L’iniziativa, organizzata dalla Provincia di Lecco e dal Comune di Colico in collaborazione con il Comitato Provinciale di Coordinamento delle Organizzazioni del Volontariato, il Gruppo Comunale di Colico e l’Associazione Nazionale Alpini di Colico, ha coinvolto quanti operano attivamente nell’ambito della Protezione Civile, i loro familiari e i cittadini, quale importante momento di condivisione e partecipazione religiosa e civile.

Alla celebrazione della ricorrenza hanno partecipato anche numerose autorità, tra cui il Prefetto, il Questore, i Comandanti Provinciali di Carabinieri, Guardia di Finanza e Corpo Forestale, alcuni Sindaci del territorio.

La manifestazione ha visto uomini e mezzi delle Organizzazioni di Volontariato e della Colonna Mobile di Protezione Civile della Provincia di Lecco sfilare per le vie di Colico fino alla chiesa, dove si è celebrata la Santa Messa. È stato osservato un minuto di silenzio per ricordare i due volontari della Cisl e della Croce Rossa Italiana morti nell’incidente di Vasto. Al termine della cerimonia religiosa si è tenuta la cena conviviale, organizzata dai gruppi Protezione Civile e Alpini di Colico.

“La celebrazione del Santo Patrono – commenta l’Assessore alla Protezione Civile Franco De Poi – ci ha permesso ancora una volta di riflettere sull’importanza della coesione e della sinergia tra le Istituzioni e il mondo del volontariato. I volontari sono una fondamentale risorsa del sistema di protezione civile e costantemente vigilano sul territorio e sui cittadini: a ognuno di loro va il mio ringraziamento per il lavoro svolto in situazioni di emergenza e per quello quotidiano di prevenzione”.




Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.