Ieri l’Assessore alla Protezione Civile e alla MobilitàFranco De Poi ha partecipato a Palazzo Muzio, sede della Provincia di Sondrio, a una riunione operativa alla presenza per Lecco del Viceprefetto vicario, del Questore e del Comandante della Polizia Stradale; perSondrio del Presidente della Provincia, del Prefetto, del Questore, del Comandante provinciale del Corpo Forestale dello Stato e delle altre Forze di polizia territoriali, del Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, dell’Assessore provinciale alla Viabilità, del Dirigente del Servizio AAT-118 e del Presidente della Confcommercio, nonché del Capo Compartimento Anas per la Lombardia Claudio De Lorenzo.

Nel corso della riunione sono state affrontate leproblematiche relative alla viabilità della Strada Statale 36, arteria vitale per i due territori in questione.

I presenti hanno convenuto di operare congiuntamente anche attraverso l’istituzione di un apposito tavolo tecnico per ogni problematica relativa alla SS36, anche in considerazione della prossima apertura del cantiere per la ristrutturazione della galleria di Monte Piazzo.

Per quanto concerne i lavori di ripristino del tratto di carreggiata nord interessato dalla frana all’altezza di Varenna, fino al termine dei lavori confermato per il 2 settembre prossimo, proseguirà l’applicazione del piano di deflusso appositamente predisposto, in base al qualeogni domenica dalle 16 alle 24 entrambe le corsie della carreggiata sud vengono riaperte al traffico di rientro verso Lecco, con contemporanea deviazione sulla Strada Provinciale 72 dei veicoli diretti a nord. Tale soluzione è stata ritenuta ottimale e rispondente alle sopravvenute esigenze viabilistiche connesse al periodo estivo.

Siamo particolarmente soddisfatti – commenta l’Assessore De Poi – dell’esito dell’incontro, perché abbiamo avuto modo di confrontarci su diversi aspetti legati alla SS36. In particolare è stato valutato positivamente da tutti i presenti il Piano operativo per gestire l’emergenza traffico sulla sponda orientale del Lario e fronteggiare gli ingorghi sulla SS 36, causati dalla presenza del restringimento della carreggiata a Varenna. Proprio per la sua efficacia nel limitare i disagi e i tempi di percorrenza, il Piano, chiesto ad Anas dalla Provincia di Lecco pensando anche alla Provincia di Sondrio e ai turisti che scendono dalla Valtellina, è stato confermato anche per le prossime domeniche. Inoltre la Provincia di Lecco accoglie con favore la proposta di istituire un tavolo tecnico tra tutti gli enti interessati per affrontare le problematiche attuali e per quelle che seguiranno all’apertura del cantiere della galleria Monte Piazzo. Per due anni dovremo convivere con un by pass, ma i lavori sono necessari per la sicurezza di chi percorre quelle gallerie, che attualmente sono in condizioni precarie. Tutti i soggetti interessati sono chiamati a fare la loro parte per cercare di limitare i disagi agli automobilisti, consentire un miglior scorrimento del traffico ed evitare lunghe code”.

Lecco, 23 Luglio 2010



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.