La Provincia di Lecco con deliberazione n. 260 in data 15 novembre 2011 ha stabilito di mettere a disposizione contributi in CONTO CAPITALE, secondo le modalità illustrate nel sotto allegato bando, al fine di incentivare interventi di regimazione delle acque e di estendere/riqualificare le reti fognarie di tombinatura comunale.

Condizione di ammissibilità della domanda:

1.     l’intervento a cui si riferisce la domanda deve essere conforme alla proposta del Piano di Tutela e Uso delle Acque approvato dal Consiglio regionale con delibera n. 2244 del 29 marzo 2006.

2.     L’iniziativa è rivolta ai singoli Comuni della Provincia di Lecco con popolazione residente inferiore a 10.000 abitanti (con riferimento al censimento ISTAT 2001).

3.     Le domande di finanziamento devono riguardare solo la realizzazione di interventi nel settore dei pubblici servizi di reti fognarie di tombinatura (acque bianche); non sono ammissibili richieste di finanziamento relative ad opere non direttamente connesse con quelle relative alla tombinatura. In caso di progetti che comprendano anche “altre opere”1, verrà riconosciuto l’eventuale contributo solo in relazione alla quota dell’importo complessivo dei lavori riferita agli interventi operati su reti fognarie di tombinatura ed ai lavori ad esse strettamente connessi.

4.     L’intervento a cui si riferisce la domanda deve rispettare i requisiti di congruità, economicità e rapporto costi/benefici.

5.     Sono ammessi esclusivamente interventi ancora da realizzare o per i quali la data di inizio lavori è successiva al 01/01/2011. In quest’ultimo caso, alla data di presentazione della domanda i lavori non devono essere già conclusi.

6.     Vi è incompatibilità tra il contributo provinciale ed altri finanziamenti (già assegnati) di altri Enti.

 7.     Nel caso in cui pervengano più istanze da parte di uno stesso Comune potrà essere finanziata una sola  richiesta di contributo, selezionata dalla commissione esaminatrice in relazione sia al livello di priorità dell’intervento, sia all’importo delle opere (secondo i criteri di valutazione riportati all’allegato 1 del presente bando).

8.     Qualora gli interventi relativi a due istanze di Comuni differenti si classifichino nella stessa posizione, sarà facoltà della commissione esaminatrice decidere l’Ente assegnatario del contributo.

 Le domande di accesso al contributo, complete della documentazione di seguito indicata, dovranno essere obbligatoriamente consegnate a mano entro le ore 12.30 del giorno 30 dicembre 2011.

BANDO-CONTRIBUTI-ACQUE-2011



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.