Territorio

  •  

PLIS Colli Briantei

Riconoscimento: Decreto Deliberativo del Presidente della Provincia di Lecco n. 76 del 31/07/2015

Ente gestore: Convenzione stipulata tra i Comuni aderenti al Parco che hanno individuato nel Comune di Usmate Velate il Comune Capo-Convenzione

Superficie: 900 ettari di cui circa 360 nel Comune di Casatenovo.

Caratteristiche: Il territorio del PLIS “Colli Briantei” si trova interposto tra due grandi aree protette quali il “Parco Regionale della Valle del Lambro”, di carattere fluviale e il “Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone”, di carattere agricolo-forestale.
La particolare collocazione dell’area, ha portato a valutarla come un possibile terzo “corridoio ecologico”, un ulteriore ponte di connessione tra i due Parchi Regionali, i quali rappresentano i nodi funzionali di un sistema di rete ecologica a scala provinciale e regionale.
Sull’area, viste le caratteristiche morfologiche dei terreni, è sviluppata l’attività agricola, ma il paesaggio agrario in ragione dei nuovi sistemi di coltivazione, ha subito, negli ultimi decenni, una quasi radicale trasformazione: la parte di territorio assoggettata all’uso intensivo dei grossi macchinari di aratura, coltivazione e di raccolta è stata sottoposta ad una sistematica livellazione, eliminando gran parte dei “ronchi”, e dei fossi a margine delle coltivazioni, che rappresentavano la peculiarità del paesaggio.
I nuclei di antica formazione sono tuttora rintracciabili: alcuni conservano l’impianto e la morfologia), altri, mostrano evidenti interventi di sostituzione e stratificazione (i nuclei di frazione), altri ancora conservano solo elementi di impianto con morfologie completamente rinnovate. Notevoli anche le presenze architettoniche delle ville con parchi.

Sede del Parco: c/o Comune di Usmate Velate C.so Italia, 22 – 20865 Usmate Velate(MB) – tel. 039/675701 – fax: 039/6076780 www.parcocollibriantei.it – info@parcocollibriantei.it



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.