Carta dei Servizi
  •  

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE E NON ALBERGHIERE: CLASSIFICAZIONE

A chi rivolgersi

Direzione Organizzativa II – Organizzazione e Risorse Umane
Servizio Turismo
Raul Dell’Oro
Tel. 0341 295507
Fax 0341 295333
e-mail raul.delloro@provincia.lecco.it

Orari: lun-mer dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17.30; mar-gio-ven dalle 9 alle 14

Normativa di riferimento

L.R. 27/15 ‘Politiche regionali in materia di turismo e attrattività del territorio lombardo’.

Per le aziende ricettive all’aria aperta: Regolamento regionale 19 gennaio 2018 – n. 3. “Disposizioni per la disciplina e la classificazione delle aziende ricettive all’aria aperta in attuazione dell’articolo 37 della legge regionale 1 ottobre 2015, n. 27 «Politiche regionali in materia di turismo e attrattività del territorio lombardo»” pubblicato sul BURL Supplemento n. 4 – Martedì 23 gennaio 2018.

Per le strutture ricettive alberghiere: fino all’entrata in vigore dei nuovi regolamenti di cui all’Art. 37 della sopracitata Legge Regionale n° 27/2015, resta vigente il Regolamento Regionale n° 5/2009 “Definizione degli standard qualitativi obbligatori minimi per la classificazione degli alberghi e delle residenze turistico alberghiere”, fatto salvo l’obbligo di adeguamento del presente provvedimento ad ogni futura e diversa previsione che venisse assunta da parte di Regione Lombardia in relazione alla categoria richiesta.

Di cosa si tratta

Vigilanza e controllo sul mantenimento dei requisiti (art. 6, comma 3, lett.c)
Verifica della dichiarazione relativa alla classificazione e/o dei servizi offerti e/o del rispetto degli standard qualitativi richiesti, anche mediante sopralluoghi presso le strutture ricettive
Verifica della denominazione della struttura ricettiva al fine di evitare omonimie (art.21, comma 2)
Esercizio funzioni amministrative relative alla classificazione alberghiera
Riscossione delle sanzioni
Note. In attesa dei regolamenti attuativi da parte della Regione

A chi interessa

Soggetti pubblici e privati interessati al rilascio della classificazione delle strutture ricettive (albergo, hotel, residenza turistico alberghiera e aziende ricettive all’aria aperta). Soggetti già regolarmente autorizzati.

Cosa bisogna fare

In attesa della definizione dei Regolamenti attuativi da parte di Regione Lombardia contattare gli uffici che forniranno adeguata assistenza per la presentazione della richiesta di classificazione.

I tempi

Il procedimento di classificazione si conclude entro 60 giorni  dalla presentazione della domanda, completa di tutti gli allegati
I tempi dovranno essere definiti dal regolamento regionale.

Monitoraggio

Monitoraggio dei procedimenti
dal 01.05.2013 al 31.07.2013
n. procedimenti: 1
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 10 giorni

dal 01.08.2013 al 31.12.2013
n. procedimenti: 2
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 40 giorni

dal 01.01.2014 al 30.04.2014
n. procedimenti: 1
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 50 giorni

dal 01.05.2014 al 31.08.2014
n. procedimenti: 3
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 40 giorni

dal 01.09.2014 al 31.12.2014
n. procedimenti: 1
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: in corso

dal 01.01.2015 al 30.04.2015
n. procedimenti: 2
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 15 giorni

dal 01.05.2015 al 31.12.2015
n. procedimenti: 2
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 20 giorni

dal 17.10.2015: procedimento modificato con Legge Regione Lombardia n. 27/2015 – in attesa di regolamento attuativo
E’ stato rilasciato n. 1 provvedimento di classificazione sulla base del regolamento attualmente vigente  n. 5/2009

Nel 2018 sono stati rilasciati n.2 provvedimenti di classificazione alberghiera e n.1 non alberghiera sulla base del regolamento attualmente ancora vigente  n. 5/2009

n. procedimenti: 3
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 30 giorni

dal 01.01.2019 al 30.06.2019
n. procedimenti: 1
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 20 giorni

dal 01.07.2019 al 31.12.2019
n. procedimenti: 0
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 0

Altre informazioni

Come previsto dalle disposizioni indicate dalla normativa sul procedimento amministrativo, Legge n.241/1990, art.5 ‘Responsabile del procedimento’, tutti i documenti amministrativi della Provincia di Lecco riportano l’indicazione del nominativo del responsabile del procedimento.

Per assicurare l’attuazione delle disposizioni di cui all’art. art.5 Legge n.241/1990, anche in funzione dell’art.35 c.1, lett.m), Decreto legislativo n.33/2013, per tutti i documenti amministrativi vengono applicate le seguenti indicazioni:
DETERMINAZIONI: nell’intestazione  sono indicati nome e cognome del responsabile del procedimento 
DELIBERAZIONI: nel deliberato è indicato nome e cognome del responsabile del procedimento
LIQUIDAZIONI: nella scheda di liquidazione sono indicati nome e cognome del responsabile del procedimento e nome e cognome del responsabile dell’istruttoria
LETTERE IN PARTENZA: sono indicati nome e cognome del responsabile del procedimento; viene inoltre indicato il recapito telefonico diretto, l’indirizzo di posta elettronica e di PEC