Polizia provinciale

  •  

Chi siamo

Il Corpo di Polizia Locale della Provincia di Lecco è stato istituito nel 2001 con deliberazione del Consiglio provinciale  n. 48 di Registro, al fine di aggregare in un’unica struttura operativa alcuni servizi di vigilanza già attivi nell’Ente, ma afferenti a Settori diversi (vigilanza sulla caccia e sulla pesca attraverso i “guardia-caccia” provinciali, tutela del patrimonio stradale).
Certamente, rispetto al passato, la “polizia provinciale” si è arricchita di nuove responsabilità, in linea con la contestuale evoluzione sociale e normativa, trasformandosi in una struttura complessa e specializzata, pur ereditando dal passato la sua naturale vocazione al controllo del territorio e alla tutela della fauna locale.

Tra i beni primari da tutelare e preservare, anche e soprattutto per le generazioni future, riveste,  infatti, priorità assoluta l’Ambiente e dunque la tutela dell’ecosistema.
Negli ultimi anni le problematiche ed i crimini ambientali o in sfregio al territorio sono cresciuti in modo esponenziale a tutti i livelli; nel contempo la normativa di settore ha seguito le evoluzioni dei tempi mediante l’emanazione di sempre più numerosi provvedimenti legislativi, i quali richiedono, per una loro corretta applicazione, organi di polizia giudiziaria particolarmente competenti, che sappiano districarsi nel coacervo di sanzioni dettate da una normativa complessa, cresciuta vorticosamente e non sempre con la necessaria chiarezza e coerenza.

Per effetto di quanto stabilito dalla Legge Regionale 8 luglio 2015 n.19 Riforma del sistema della autonomie della Regione e disposizioni per il riconoscimento della specificità dei territori montani in attuazione della legge 7 aprile n.56 (Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni dei comuni), con decorrenza  1° aprile 2016, in seguito al passaggio delle competenze in materia di caccia e pesca alla Regione Lombardia , la Polizia provinciale esplica principalmente, per mezzo del suo nucleo faunistico, funzioni di vigilanza e controllo ittico-venatoria, a tutela della fauna selvatica omeoterma, così come stabilito dalla Legge n.157/1992 e L.R. n.26/1993 in materia di caccia e dalla L.R. n.31/2008 in materia di pesca, con azioni prevalenti di controllo e presidio del territorio, recupero fauna selvatica ferita o in difficoltà e tutela delle attività agricole e zootecniche.

Il Corpo di Polizia Locale della Provincia di Lecco è costituito a regime da 11 unità di personale, compreso il Comandante, di cui 9 agenti assegnati al nucleo faunistico e 2 alle funzioni fondamentali dell’Ente Provincia (Viabilità- Ambiente).

Nell’ambito delle funzioni ad esso assegnate rientra anche la gestione operativa delle guardie volontarie, ecologiche ed ittico-venatorie della Provincia nonchè il coordinamento dell’attività delle altre  guardie volontarie venatorie , secondo indicazioni  della Giunta Regionale (art  48.c 13 L.R. 26/93).

All’esterno il servizio garantisce la presenza di almeno una pattuglia, che svolge turni quotidiani in fasce orarie, comprese di norma tra le ore 6.00 e le ore 20.00, festivi inclusi.

Regolamento del Corpo di Polizia Provinciale