Carta dei Servizi
  •  

ATTIVITA’ DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO SU STRADA: PROVA D’ESAME E RILASCIO ATTESTATO DI IDONEITA’

A chi rivolgersi

Direzione Organizzativa I – Bilancio e Finanze
Servizio  Trasporti e Mobilità
Emanuela Rigamonti
Tel. 0341 295443
Fax 0341 295333
provincia.lecco@lc.legalmail.camcom.it

Orari: lun-mer: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17.30; mar-gio-ven dalle 9 alle 14

Normativa di riferimento

L. 264/91; D.M. 338/96; Regolamento provinciale per il funzionamento della commissione provinciale per l’accertamento dell’idoneità all’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto su strada.

Di cosa si tratta

Descrizione del procedimento
La provincia rilascia l’attestato di idoneità per l’esercizio della professione di consulente per la circolazione dei mezzi di trasporto su strada. A tal fine è necessario superare positivamente una prova d’esame, che è indetta 2 volte l’anno ed è gestita da apposita Commissione provinciale per il conseguimento dell’idoneità all’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto su strada

A chi interessa

Coloro che intendono esercitare l’attività di consulente per la circolazione dei mezzi di trasporto su strada nel territorio provinciale.

Cosa bisogna fare

Presentare domanda per l’ammissione agli esami per l’idoneità all’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto su strada, utilizzando l’apposita modulistica scaricabile cliccando QUI o ritirandola direttamente presso gli uffici del Servizio competente. Se la prova viene positivamente superata, il candidato può richiedere il rilascio dell’attestato d’idoneità. Possono essere ammessi all’esame coloro che sono in possesso dei requisiti indicati nel modulo di presentazione.

I tempi

Rilascio attestato di idoneità: 30 gg dalla data dell’ultima prova d’esame sostenuta

I costi e i moduli di riferimento

Diritti di segreteria: € 100,00 da versare sul c/c bancario della Provincia – causale: esame idoneità professionale L. 264/91; marca da bollo da apporre sulla domanda di ammissione agli esami; marca da bollo da apporre sull’attestato di idoneità al momento del rilascio.

Monitoraggio

Monitoraggio dei procedimenti
01.01.2014 al 30.04.2014
n. procedimenti: 0
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: /
tempo medio di erogazione del servizio: /

01.05.2014 al 31.08.2014
n. procedimenti: 0
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: /
tempo medio di erogazione del servizio: /

01.09.2014 al 31.12.2014
n. procedimenti: 0
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: /
tempo medio di erogazione del servizio: /

01.01.2015 al 30.04.2015
n. procedimenti: 0
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: /
tempo medio di erogazione del servizio: /

01.05.2015 al 31.08.2015
n. procedimenti: 0
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: /
tempo medio di erogazione del servizio: /

01.09.2015 al 31.12.2015
n. procedimenti: 0
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: /
tempo medio di erogazione del servizio: /

01.01.2016 al 30.04.2016
n. procedimenti: 0
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: /
tempo medio di erogazione del servizio: /

01.05.2016 al 31.08.2016
n. procedimenti: 0
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: /
tempo medio di erogazione del servizio: /

01.09.2016 al 31.12.2016
n. procedimenti: 0
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: /
tempo medio di erogazione del servizio: /

01.01.2017 al 30.04.2017
n. procedimenti: 0
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: /
tempo medio di erogazione del servizio: /

01.01.2018 al 31.12.2018
n. procedimenti: 0
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: /
tempo medio di erogazione del servizio: /

01.01.2019 al 30.06.2019
n. procedimenti: 0
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: /
tempo medio di erogazione del servizio: /

01.07.2019 al 31.12.2019
n. procedimenti: 3
n. procedimenti che non hanno rispettato i tempi: 0
tempo medio di erogazione del servizio: 15 giorni

Altre informazioni

Come previsto dalle disposizioni indicate dalla normativa sul procedimento amministrativo, Legge n.241/1990, art.5 ‘Responsabile del procedimento’, tutti i documenti amministrativi della Provincia di Lecco riportano l’indicazione del nominativo del responsabile del procedimento.

Per assicurare l’attuazione delle disposizioni di cui all’art. art.5 Legge n.241/1990, anche in funzione dell’art.35 c.1, lett.m), Decreto legislativo n.33/2013, per tutti i documenti amministrativi vengono applicate le seguenti indicazioni:
DETERMINAZIONI: nell’intestazione  sono indicati nome e cognome del responsabile del procedimento
DELIBERAZIONI: nel deliberato sono indicati nome e cognome del responsabile del procedimento
LIQUIDAZIONI: nella scheda di liquidazione sono indicati nome e cognome del responsabile del procedimento e nome e cognome del responsabile dell’istruttoria
LETTERE IN PARTENZA: sono indciati nome e cognome del responsabile del procedimento; viene inoltre indicato il recapito telefonico diretto, l’indirizzo di posta elettronica e di PEC



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.