Lecco, 25 febbraio 2020 – Sabato 22 febbraio, nella sala del Consiglio della Provincia di Lecco, si è tenuto l’esame di abilitazione alla qualifica di guardia venatoria volontaria.

Rispetto ai 51 candidati ammessi, tra coloro che hanno partecipato al corso organizzato tra ottobre e dicembre 2019 dalla Provincia di Lecco e coloro che hanno frequentato il corso altrove e hanno chiesto di sostenere l’esame in Provincia di Lecco, 50 si sono presentati per sostenere l’esame, suddivisi in due gruppi da 25.

Le prove si sono svolte in due fasi: al mattino la prova teorica, nel pomeriggio il riconoscimento delle specie di fauna selvatica cacciabile o protetta.

Al termine delle prove, 34 candidati sono risultati idonei e hanno ricevuto il relativo attestato.

Coloro che hanno superato l’esame potranno chiedere alle rispettive Province o alle diverse associazioni attive sul territorio (venatorie, agricole o ambientaliste) di farne parte, in qualità di guardia venatoria volontaria.

Le nuove guardie venatorie volontarie potranno anche essere coinvolte nel prelievo selettivo sotto il coordinamento della Polizia provinciale e impiegate in alcune fasi dell’attività di recupero, soccorso e trasporto della fauna selvatica ferita o in difficoltà.