Lecco, 23 gennaio 2014 – L’Assessore ai Lavori Pubblici Stefano Simonetti rileva come l’intervento del Consigliere Bruseghini apparso sulla stampa, in relazione alla situazione di pericolosità di un tratto di strada in località Ca’ Rote lungo la SP 177, sia ancora una volta intempestivo.

Il Settore Viabilità della Provincia di Lecco, dopo le segnalazioni pervenute che lamentavano la scivolosità del manto stradale, ha provveduto, in prima istanza, a installare apparecchi misuratori della velocità e per il monitoraggio del transito dei veicoli.

Dall’analisi dei dati è risultato come la pericolosità lamentata sia da riferire alla velocità con cui si percorre quel tratto. Infatti si è riscontrato che solo l’1% degli utenti che percorrono il tratto in salita e il 24 % in discesa rispettano i limiti di velocità imposti dal Codice della Strada.

Lo scorso 20 gennaio, l’Assessore Simonetti ha effettuato un sopralluogo alla presenza del Sindaco e del Vice Sindaco di Torre de’ Busi, Eleonora Ninkovic e Donato Nava, percorrendo in entrambi i sensi di marcia il tratto di strada nel pieno rispetto dei limiti di velocità, potendo constatare come lo stesso, se correttamente affrontato, non comporti rischi di sorta.

L’Assessore Simonetti, per contrastare la velocità elevata e invitare gli automobilisti al rispetto dei limiti di velocità, ha comunicato che si procederà alla posa di dissuasori sonori (bande sonore) in prossimità della curva ritenuta pericolosa, così da rendere inevitabile il rallentamento. Ha precisato, inoltre, che fra le varie soluzioni si è esclusa quella della fresatura del manto stradale per evitare potenziali rischi ai conducenti dei mezzi a due ruote e ha ribadito, comunque, l’impegno a monitorare la situazione anche in risposta alla richiesta rivolta al Presidente Daniele Nava dall’Associazione Campus.

L’Assessore Simonetti conclude, quindi, invitando il Consigliere Bruseghini a restare sereno, perché sino a che le Province saranno attive il presidio del territorio, nonostante il continuo impoverimento operato dal Governo, sarà assicurato.



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.