Lecco, 22 gennaio 2014 – Lo scorso martedì 14 gennaio, presso la Sala Don Ticozzi di Lecco, si è tenuta la prima audizione nell’ambito del progetto Work@Sound per studenti delle scuole superiori e Centri di Formazione Professionale, con la partecipazione di numerosi studenti che hanno proposto le loro performance musicali (canto, ballo e strumento musicale).

Il progetto nasce dalla collaborazione tra Associazione di promozione sociale Antisopore, Provincia di Lecco, Politecnico di Milano e Parrocchia San Nicolò di Lecco, per supportare i giovani studenti e le loro famiglie attraverso progetti per il miglioramento del sistema scolastico, l’inclusione e il contrasto dell’abbandono scolastico per il raggiungimento del successo formativo.

L’idea originale è quella di sviluppare sinergie tra il mondo accademico e quello dell’istruzione attraverso uno scambio generazionale tra studenti universitari e studenti delle scuole superiori, che insieme costruiranno un percorso musicale e di recupero ambientale (studio progettuale di riuso di un edificio industriale dismesso).

L’obiettivo finale sarà la presentazione di uno spettacolo musicale, nel quale gli studenti, attraverso le coreografie, la musica e la danza, racconteranno un pezzo della storia industriale del territorio lecchese.

Viste le numerose richieste, l’Associazione Antisopore e i partner del progetto hanno deciso di riaprire i termini di presentazione delle candidature: la scadenza per l’iscrizione all’audizione è venerdì 31 gennaio alle ore 12.

L’audizione dei candidati si terrà martedì 11 febbraio dalle ore 14 presso la Sala Don Ticozzi in via Ongania 3 a Lecco.

Il modulo di adesione può essere ritirato presso la sede della Provincia di Lecco in corso Matteotti 3 a Lecco o scaricato dal sito www.provincia.lecco.it/istruzione-e-formazione-professionale/progetti/ e potrà essere inviato entro la scadenza:

“Con grande soddisfazione – commenta l’Assessore all’Istruzione Luca Teti proponiamo un progetto che valorizza la creatività individuale dei giovani studenti. L’esperienza dell’educazione musicale rappresenta un’opportunità di formazione singolare e congeniale per i giovani che va ben oltre la musica stessa. Inoltre, attraverso lo studio progettuale degli universitari della facoltà di architettura del Politecnico di Milano e le attività musicali dei nostri studenti, si rende possibile il riuso di un edificio che ha una storia, rivive, si rinnova attraverso le attività che il progetto svilupperà nel suo percorso”.



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.