“La Corte Costituzionale ha confermato quanto ho sempre sostenuto con ferma convinzione, ovvero che la riforma del sistema istituzionale non è materia che si possa disciplinare con lo strumento della decretazione d’urgenza”. Il Presidente della Provincia di Lecco Daniele Nava commenta così la sentenza pronunciata ieri, mercoledì 3 luglio, dalla Consulta, che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale della riforma delle Province contenuta nel decreto Salva Italia del Governo Monti. “Un’altra conferma dell’incapacità del Governo Monti – prosegue il Presidente Nava – Come più volte ribadito, il nostro Paese ha bisogno invece di una riforma seria, condivisa e corretta nella procedura, che interessi tutti i livelli istituzionali e che risponda alle reali esigenze dei cittadini. Una riforma di sostanza e non di facciata, che preveda un effettivo risparmio per il contribuente. Alla luce di questa sentenza auspico che il Governo Letta lavori in questa direzione della condivisione e del confronto”.