Per la terza notte consecutiva l’orso bruno, le cui tracce erano state rilevate venerdì scorso in località Luera e Mosnico a Premana da personale della Polizia Provinciale e del Corpo Forestale dello Stato di stanza a Margno e che nelle notti successive aveva danneggiato alcune arnie in località Aquaduscio, si è di nuovo presentato in cerca di cibo nella stessa località.

Il fatto è stato documentato da riprese video e immagini fotografiche effettuate nella notte tra l’1 e il 2 aprile in località Aquaduscio a Premana, tramite fototrappole a raggi infrarossi, collocate da personale della Polizia Provinciale d’intesa con la Regione Lombardia nei pressi di arnie gestite da un privato.

Si precisa che la data e l’ora indicate su foto e filmati non corrispondono a dati reali per problemi tecnici correlati alla programmazione della foto trappola.