Il giorno 14 febbraio, in località Cascina Rimoldo a Casatenovo, la Polizia provinciale di Lecco è intervenuta, a seguito dell’attivazione del servizio di reperibilità per emergenza faunistica, per contrastare l’ennesimo episodio di bracconaggio, in danno di avifauna. In particolare, in un bosco adiacente ad alcune abitazioni, sono state rinvenute, intrappolate in alcune panie di vischio, 3 cinciarelle, di cui una già deceduta. Durante l’operazione di bonifica dei mezzi vietati, sono state recuperate circa 40 panie invischiate, posizionate negli spazi liberi dalla neve, nella quale sono state rinvenute le tracce del bracconiere. Accanto alle bacchette di vischio era stato posizionato del mais per attirare gli uccelli. Gli agenti hanno proceduto alla pulizia del piumaggio delle due cinciarelle ancora vive che, dopo essere state trattenute una notte in osservazione, sono state liberate il giorno seguente, previa verifica delle loro condizioni fisiche.