Trasporti e mobilità – Bilancio sociale e di metà mandato

Il Presidente presenta la Provincia

Protezione Civile Trasporti e Mobilità

franco-de-poi

Franco De Poi

Assessore: Mobilità, Trasporti, Protezione Civile

La parola all’Assessore

Promozione, adozione e diffusione di un biglietto TPL (Trasporto Pubblico Locale) ad integrazione tariffaria denominato “Provincia di Lecco”

I sistemi tariffari integrati ferro/gomma, nel trasporto pubblico locale, hanno cominciato a diffondersi in Europa a partire dalla fine degli anni sessanta, in conseguenza della crescente necessità di spostamento determinata dallo sviluppo economico e dalla crescente urbanizzazione del territorio. La necessità di razionalizzare le reti di trasporto nasce dall’evidente considerazione dei maggiori costi operativi legati alla coesistenza non coordinata di modi e vettori diversi operanti nella medesima area, oltre a fornire all’utenza un servizio più efficiente ed efficace, superando il disagio per l’acquisto di diversi biglietti, con costi maggiori.
L’impegno della Provincia di Lecco ha riguardato l’organizzazione di un servizio bus di linea che trasportasse i passeggeri dai vari paesi della provincia, fino ad una delle località “porta” ovvero le stazioni di: Oggiono, Mandello del Lario, Calolziocorte, Olgiate Molgora (dal 2006), Varenna, Esino, Perledo, Bellano, Cernusco e Merate (dal 2010), con la possibilità poi di proseguire fino a Lecco utilizzando il treno e riducendo, laddove esistenti, i tratti sovrapposti bus treno.

Il coordinamento e l’integrazione dei servizi di trasporto pubblico su ferro e su gomma rientrano tra gli obiettivi principali del PTS (Piano Triennale dei Servizi) al fine di rispondere a varie priorità.
– l’esigenza di coordinamento tra i servizi ferroviari e quelli automobilistici, per evitare, ove possibile, le sovrapposizioni e le duplicazioni e per raccordare gli orari dei servizi stessi
– la necessità di ottimizzare i tempi di spostamento, grazie alla riduzione dei tempi di attesa in modo da garantire una maggiore competitività al mezzo pubblico
– la creazione di un efficiente sistema di interscambi, a vantaggio dell’utenza.
L’area di Lecco è certamente meno congestionata di altre realtà territoriali della Lombardia ma, considerate le dovute proporzioni, si tratta di un polo di attrazione molto importante caratterizzato da un elevato flusso di traffico. In questa logica l’integrazione tariffaria, su cui la Provincia di Lecco punta, ha l’obiettivo di favorire l’interscambio dei mezzi ferro gomma, cercando di diminuire al contempo il numero di autobus di linea in ingresso nell’area urbana.

FASE 1: 2009 inizio anno
Proposta di contratto a Trenitalia (ora Trenord) e a Lecco trasporti s.c. a r.l. per estensione dell’integrazione tariffaria alle stazioni di Varenna – Esino – Perledo, Cernusco – Merate e Bellano accettazione e sottoscrizione del contratto tra Provincia di lecco Azienda di Trasporto su gomma Lecco Trasporto s.c. a r.l. e Azienda di Trasporto ferroviario (Trenord)

FASE 2: 2009 – 2010
Rinnovo del contratto di cui alla fase n. 1 e informazione agli Enti territoriali dell’opportunità offerta dall’integrazione tariffaria, quale incentivazione al suo utilizzo a vantaggio dell’utenza

» Introduzione
» Elenco progetti


Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.