Territorio

  •  

Scenari tematici

Il Piano contiene una lettura del territorio e delle sue dinamiche, articolata in un’ampia cartografia, che considera i seguenti “scenari” tematici e conoscitivi:

Tavola Scala Anno
Scenario 0 – Mosaicatura degli Strumenti Urbanistici Comunali 1:50.000 2008
Scenario 1 – Il sistema delle attività produttive 1:50.000 2008
Scenario 2A – Il Sistema della mobilità 1:50.000 2004
Scenario 2B – Il Sistema del trasporto pubblico 1:50.000 2004
Scenario 2C – Variazione dei volumi di traffico 1:50.000 2004
Scenario 2D – Schema infrastrutturale interprovinciale 1:200.000 2008
Scenario 3 – Il Sistema dei servizi 1:50.000 2004
Scenario 4 – Il Sistema della fruizione turistico-ricreativa 1:50.000 2004
Scenario 5 – Il Sistema agroforestale 1:50.000 2004
Scenario 6 – Il Sistema ambientale 1:50.000 2004
Scenario 7 – Le tutele paesistiche 1:50.000 2008
Scenario 8A-A – Carta inventario dei dissesti 1:25.000 2008
Scenario 8A-B – Carta inventario dei dissesti 1:25.000 2008
Scenario 8A-C – Carta inventario dei dissesti 1:25.000 2008
Scenario 8B-A – Competenze per monitoraggi di valutazione della pericolosità 1:25.000 2004
Scenario 8B-B – Competenze per monitoraggi di valutazione della pericolosità 1:25.000 2004
Scenario 8B-C – Competenze per monitoraggi di valutazione della pericolosità 1:25.000 2004
Scenario 9A – Le unità di paesaggio 1:50.000 2014
Scenario 9B-1 – Il paesaggio del Lario Orientale 1:30.000 2014
Scenario 9B-2 – Il paesaggio dei Laghi Morenici 1:20.000 2014
Scenario 9C – Il rischio di degrado paesaggistico – Analisi dei fenomeni di contesto 1:50.000 2014
Scenario 9C-A – Il rischio di degrado paesaggistico – Individuazione dei fenomeni puntuali 1:25.000 2014
Scenario 9C-B – Il rischio di degrado paesaggistico – Individuazione dei fenomeni puntuali 1:25.000 2014
Scenario 9C-C – Il rischio di degrado paesaggistico – Individuazione dei fenomeni puntuali 1:25.000 2014
Scenario 10 – Corridoi tecnologici 1:50.000 2008


Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.