Difensore civico

  •  

Difensore civico territoriale

Sede: piazza Lega Lombarda 4 – Lecco

Referente del servizio: Elena Corti
Telefono: 0341 295330-361
Fax: 0341 295333
E-mail:
 difensorecivico@provincia.lecco.it
Pec: provincia.lecco@lc.legalmail.camcom.it

Gli uffici sono aperti:
lunedì-mercoledì: 9.00-13.00  15.00-17.30
martedì-giovedì-venerdì: 9.00-14.00

_____________________________________________

Caro visitatore,

benvenuto nel tema Difensore civico territoriale.

Per navigare in questa sezione può utilizzare il menù della colonna a sinistra.

Nelle pagine troverà contenuti descrittivi, collegamenti a siti esterni e documenti che le permetteranno di approfondire l’argomento scelto.

Il Difensore civico territoriale  ha il compito di garantire l‘imparzialità ed il buon andamento della pubblica amministrazione.

Vigila affinché siano sempre rispettati i principi di trasparenza, partecipazione ed efficienza che devono informare l’attività amministrativa della pubblica amministrazione, intervenendo a tutela del cittadino, singolo e nelle formazioni sociali cui aderisce, e della collettività contro carenze, ritardi e abusi che possano ravvisarsi nell’attività di amministrazione della Provincia e degli enti o istituzioni che dalla stessa dipendono per le materie di competenza.

Il Difensore civico territoriale è l’avvocato Paola Sgarbi, che riceve il secondo e l’ultimo venerdì del mese dalle 10.00 alle 12.00.

Per prendere contatto con il Difensore civico territoriale:

Si può scrivere a questo indirizzo anche da caselle e-mail tradizionali (non pec), con l’avvertenza che in quest’ultimo caso il sistema non rilascia ricevuta. Cliccare qui per ulteriori informazioni.

7 Ottobre 2019

Il Difensore civico territoriale al servizio dei Comuni e dei cittadini

Lecco, 7 ottobre 2019 – Dal 30 agosto scorso è ripreso il servizio di Difesa civica territoriale, affidato dal Consiglio provinciale all’avvocato Paola Sgarbi, che riceve su appuntamento ogni secondo […]



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.