Cultura

  •  

Iniziative ed eventi

Circuito Spettacolo dal Vivo 2019 brochure_CTL_2019

Nato nel 2003 Circuiti Teatrali Lombardi, ora denominato Circuito Spettacolo dal Vivo, giunto alla XVI° edizione, è un  progetto che ha l’obiettivo di diffondere la cultura del teatro nel nostro territorio. Si tratta di una rassegna di spettacoli con rappresentazioni di pregio che favoriscono la contaminazione tra diverse forme di spettacolo e valorizzano gli spazi teatrali del territorio lecchese. Di seguito e, in allegato, il programma di quest’anno.                                                                     

PROGRAMMA ANNO 2019 CIRCUITO SPETTACOLO DAL VIVO

 21 settembre h 21

Oggiono – Piazza Manzoni

(in caso di maltempo Aula magna Scuola Secondaria di primo grado Statale Marco D’Oggiono, Via V. Veneto)

IL CODICE DEL VOLO

con Flavio Albanese

LA COMPAGNIA DEL SOLE

Ingresso libero

 

8 novembre h 21

Mandello del Lario – Teatro comunale Fabrizio De Andrè

PAOLO RUFFINI SHOW

con Paolo Ruffini

 

7 dicembre h 21

Colico – Auditorium M. Ghisla

IL RACCONTO DEL CANTO DI NATALE

adattamento drammaturgico e regia di Sacha Oliviero

con Sacha Oliviero, al pianoforte Daniele Arzuffi

Ingresso libero

 14 dicembre h. 16

Merate – Auditorium “Giusi Spezzaferri”

BABBO NATALE E LA NOTTE DEI REGALI

Compagnia Eccentrici Dadarò

Ingresso libero

 

21 dicembre h 16

Merate – Auditorium “Giusi Spezzaferri”

MOSTRY

Compagnia Eccentrici Dadarò

Ingresso libero

 

21 SETTEMBRE – ore  21

OGGIONO

Piazza Manzoni (in caso di maltempo, Aula magna Scuola Secondaria di primo grado Statale Marco d’Oggiono, Via V. Veneto)

“IL CODICE DEL VOLO”

La Compagnia del Sole

Scritto, diretto e interpretato da

Flavio Albanese

Flavio Albanese, racconta la vita, le peripezie, i miracoli e i segreti del più grande genio dell’umanità, la sua particolarissima personalità, ma soprattutto la sua voglia di conoscere e insegnare. Perché Leonardo voleva volare? Lo spiega Zoroastro, il suo allievo, il suo giovane di bottega, ovvero l’assistente e suo amico fedele: Tommaso Masini. È proprio lui che ha sperimentato una delle più ardite invenzioni del Maestro: la “macchina per volare”. Gli spettatori conosceranno la storia, l’umanità e soprattutto il modo di pensare di un genio poliedrico e originalissimo che è il simbolo del nostro Rinascimento. Protagonista assoluta è la curiosità, l’inquieta tensione dell’uomo verso la scoperta, l’incredibile capacità umana di arrivare oltre i limiti che la natura sembra imporci.

“Leonardo mi ha insegnato a non aver paura di volare. Tutto è sempre sotto i nostri occhi, domande e risposte. E’ il pensiero che genera la materia, non la materia che genera il pensiero.” Flavio Albanese

INGRESSO LIBERO

08 NOVEMBRE – ore 21

MANDELLO DEL LARIO

Teatro comunale Fabrizio De Andrè

“PAOLO RUFFINI SHOW”

con Paolo Ruffini

Non è solo uno spettacolo, non può restare fedele alle righe di un copione perché l’improvvisazione prende il sopravvento.

Si parte dal pubblico, dall’umore che c’è in sala, e si sviluppa un varietà dalla comicità esilarante, che lascia spazio a momenti di riflessione ma con un approccio all’insegna della leggerezza.

Un grande “One Man Show” scandito dal carisma, dall’autenticità e dalla comicità irriverente di Paolo Ruffini, padrone di casa d’eccezione in grado di creare un mix perfetto tra suggestivi monologhi e partecipazione del pubblico.

In questo coinvolgente happening comico Paolo Ruffini dimostra uno straordinario talento del cogliere frammenti di umanità e a filtrarli attraverso ironia acuta e battute irriverenti.

Si parla di cinema, con un sorprendente monologo da costruire all’impronta con i suggerimenti del pubblico, e non mancano le proiezioni dei famosi doppiaggi di spezzoni di film in vernacolo livornese.

INGRESSO € 10,00 Intero – € 5,00 Ridotto (Under 25

 7 DICEMBRE – ore 21

COLICO

Auditorium M. Ghisla Via alle Torri – Colico 

IL RACCONTO DEL CANTO DI NATALE  

Monologo teatrale del racconto di Charles Dickens

Adattamento drammaturgico e regia di Sacha Oliviero

con Sacha Oliviero

al pianoforte Daniele Arzuffi

Scritto da Charles Dickens nel 1843, il “Canto di Natale” – una delle più famose e commoventi storie sul Natale – rappresenta una feroce critica all’avidità e alla bramosia di guadagno, allo sfruttamento minorile, all’analfabetismo e alla povertà. Il romanzo narra della conversione al Natale di Ebenezer Scrooge, un vecchio burbero taccagno ed egoista che ha sempre disconosciuto tale festività. Dopo essere stato ammonito dal fantasma del suo socio Giacobbe Marley, Scrooge viene visitato dai tre spiriti di Natale passato, presente e futuro. Specchiandosi nel passato, rivive la sua solitudine da bambino e l’amore sfumato per aver sposato il “dio denaro”; nel presente, invece, si rende conto per la prima volta delle condizioni miserrime di vita in cui vive con dignità la famiglia del suo impiegato Bob Cratchit che non ha la possibilità economica di curare la malattia del figlioletto Tim. Ma è lo spirito di Natale futuro a determinare la conversione completa del vecchio taccagno, quando vede la propria morte, ignorata da tutti, in contrasto con la scomparsa prematura e invece compianta del piccolo Tim. In questa versione, il Canto di Natale viene presentato in forma di monologo in cui Sacha Oliviero recita tutti i personaggi dell’opera mentre Daniele Arzuffi cura l’accompagnamento musicale al piano, gli effetti sonori e le voci degli spiriti.

INGRESSO LIBERO

14 DICEMBRE – ore 16

MERATE

Auditorium “Giusi Spezzaferri”

“BABBO NATALE E LA NOTTE DEI REGALI”

Compagnia Eccentrici Dadarò

Liberamente ispirato a “Quella volta che Babbo Natale non si svegliò in tempo” di Thomas Matthaeus Muller.

Era la vigilia di Natale. Renata e Nicola, due pestiferi fratellini, non riuscivano a prendere sonno: non vedevano l’ora che arrivasse l’indomani mattina per scartare tutti i regali. “Caro Babbo Natale, mi piacerebbe che tu mi portassi: il forno magico, e poi una corona da principessa e poi un mantello tutto d’oro e diamanti… e poi… e poi…e poi…”. “Io invece vorrei avere una bicicletta con le ruote tutte cromate e la sella ammortizzata e poi un esercito di soldatini e poi… e poi… e poi … .”….. e poi, finalmente, si addormentarono e fu allora che arrivò… Babbo Natale: “Accipicchia” disse saltando giù dal letto “non mi sono svegliato in tempo, la sveglia non ha suonato e io… non ho ancora preparato i regali, nemmeno un pacchettino”.

Babbo Natale e la sua fedele Renna, tra divertenti gag e improbabili magie, le provarono tutte, ma dei regali nemmeno l’ombra.

Alla fine, venne loro un’idea: al posto dei regali avrebbero fatto, insieme a tutti i bambini, uno spettacolo spettacolare…e quello sì che fu un bel regalo di Natale! Una stravagante e coinvolgente storia che accompagna i piccoli spettatori nella magica…e “divertente” atmosfera del Natale.

INGRESSO LIBERO

21 DICEMBRE – ore 16

MERATE

Auditorium “Giusi Spezzaferri”

“MOSTRY”

Compagnia Eccentrici Dadarò

Lui è Mostry. Nato, preparato, allenato per fare paura. Come qualunque mostro.

E come qualunque mostro, il suo pubblico ideale è quello di tanti bambini, preferibilmente piccoli, quando ancora la ragione non li aiuta troppo a difendersi dalle paure.

Oggi per Mostry è il primo giorno di lavoro, è il primo show. Per la prima volta si esibirà davanti a un pubblico. Non vuole essere secondo a nessun mostro lo abbia preceduto, e ha con sé tutto il suo campionario di strumenti terrificanti: maschere, suoni, luci, colori, parole, azioni, atmosfere, suggestioni…non ha dimenticato nulla. Sarà un’esibizione memorabile la sua.

Mostry sogna: sogna il grido dei bambini, le manine che si stringono, gli occhietti che diventano lucidi, le vocine che si fanno rauche… Ma con i sogni arriva anche la paura…come la paura? Mostry è il più mostro dei mostri! Cosa c’entra la paura? Sì, ma se non grideranno? Se non si stringeranno uno all’altro per sentirsi un po’ più forti? Se non si faranno piccoli piccolissimi nelle poltroncine come per sparire? Se lui non farà paura, sua mamma si arrabbierà e lo punirà, proprio lei che ha sempre fatto tanti sogni su di lui…che fosse il più grande, il migliore, il più terrificante di tutti i mostri.

E così Mostry scopre cosa è davvero la paura, quella più grande, quella di tutti, quella che ti accompagna sempre. La paura di non essere adatto, di deludere le aspettative, di non essere all’altezza, di essere come invisibile…in una parola: solo.

Ma forse Mostry sta per scoprire una cosa ancora più importante sulla paura: che l’unico modo per uscirne è affrontarla con tutta la forza che ha, guardarla in faccia da vicino e magari scoprirla diversa da come credeva!

E allora accendete tutte le luci sul palco, preparate le manine per stringervi, gli occhietti per piangere, le vocine per gridare…sarà uno spettacolo terrificante, spaventoso, di cui non vi dimenticherete mai…di cui da domani riderete per tutta la vita!

INGRESSO LIBERO

Sede: corso Matteotti 3 – Lecco

Referente del servizio:  Cristina Casarin
Telefono: 0341 295483
Fax: 0341 295333
E-mail: cristina.casarin@provincia.lecco.it

Gli uffici sono aperti:  lunedì e mercoledì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17.30; martedì – giovedì – venerdì dalle 9 alle 14

______________________________________________________________________________

L’ULTIMA LUNA D’ESTASTE – FESTIVAL TEATRALE NELLE VILLE E NEI PARCHI PIU’ BELLI DELLA BRIANZA

Festival dedicato al programma di teatro popolare di ricerca, incontri, degustazione di prodotti tipici, teatro per i più piccoli, musica, laboratori, aperitivi e passeggiate teatral/musicali. Giunto alla XXII edizione, si svolgerà dal 29 agosto all’8 settembre tra le colline, nelle ville e nei parchi della nostra Brianza.

libretto_ultima luna 2019

IL GIARDINO DELLE ESPERIDI – FESTIVAL DI TEATRO, DANZA, MUSICA E POESIA

Kermesse di spettacoli, giunta alla XV Edizione, promossa da Campsirago Residenza, che si svolgerà dal 21 giugno al 7 luglio 2019.

Gli alberi e l’azione del camminare sono i due grandi temi di questa edizione.

I luoghi dove si svolgeranno le rappresentazioni teatrali sono suggestivi paesaggi naturali, i boschi di castagno, gelso e robinia del San Genesio, il quattrocentesco Palazzo Gambassi di Campsirago, le meravigliose ville, le antiche cascine e chiese secolari nel territorio della Brianza.

I LUOGHI DELL’ADDA – FESTIVAL DI TEATRO E DANZA

Rassegna teatrale lungo il fiume Adda, giunta alla XV Edizione, ovvero una kermesse di spettacoli dal vivo dal 1° giugno al 7 luglio 2019.

Si tratta di una proposta culturale qualificata, di Teatro Invito, che consentirà di fruire di appuntamenti accattivanti, con eventi di intrattenimento in luoghi naturali, borghi storici e suggestivi spazi dislocati lungo il corso del fiume.

MUSICA ANTIMAFIA 2019- PER QUESTO MI CHIAMO GIOVANNI

Spettacolo di teatro-musica sulla vita di Giovanni Falcone, sabato 23 marzo 2019 ore 21.15 a Cassago Brianza, presso la sala Consiliare.

Evento realizzato in occasione della Giornata  della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie, a cura del Consorzio Brianteo Villa Greppi, dell’ Associazione Lo Stato dell’Arte e in collaborazione con Libera (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie).


ITERFESTIVAL- FESTIVAL DELLA LETTERATURA 

Sedici appuntamenti dedicati alla letteratura, con grandi ospiti e storie emozionanti, dal 17 marzo al 14 aprile 2019.

Primo appuntamento domenica 17 marzo ore 16.30, inaugurazione  della mostra “Lo sguardo altrove” di Matteo Volpati e Guido Lopardo presso lo Spazio Opera De Andrè ad Osnago (LC).

Organizzato da Villa Greppi in collaborazione con Lo Sciame Libri di Arcore.


GIORNO DEL RICORDO – Sabato 9 febbraio

ore 10.30, Riva Martiri delle Foibe deposizione omaggio floreale

ore 11.00 in sala Don Ticozzi, incontro pubblico di riflessione con la proiezione del film- documentario Magna Istria di Cristina Mantis

A cura del Comune di Lecco in collaborazione con la Provincia di Lecco e la Prefettura di Lecco.

La Repubblica italiana riconosce il 10 febbraio come Giorno del Ricordo, celebrato per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del nostro confine orientale (legge n° 92 del 30 marzo 2004).

GIORNO DEL RICORDO- Lunedì 11 febbraio

ore 21.00 presso l’Antico Granaio di Villa Greppi,  incontro con Alessandro Cattunar, autore de “Il confine delle memorie. Storie di vita e narrazioni pubbliche tra Italia e Jugoslavia (1922- 1955)”

Prendendo spunto dal suo libro “Il Confine delle memorie. Storie di vita e narrazioni pubbliche tra Italia e Jugoslavia (1922 – 1955)”, lo storico Alessandro Cattunar (Università di Padova) propone una narrazione basata su immagini e spezzoni di testimonianze per raccontare la complessa vicenda del confine orientale italiano. Voci, sguardi e racconti di vita quotidiana mettono in luce una pluralità di narrazioni irriducibili e sottolineano la dimensione soggettiva della Storia della prima metà del Novecento, dall’ascesa del fascismo alla guerra, dalle foibe alle manifestazioni per l’appartenenza nazionale. Un incontro che, attraverso l’analisi di fonti storiche, testimonianze orali e articoli tratti dalla stampa, descrive i complessi processi di rielaborazione della memoria, le dinamiche identitarie e i percorsi emotivi.

La conferenza è stata sospesa per indisposizione fisica del relatore.

______________________________________________________________________________

GIORNO DELLA MEMORIA 27 gennaio 2019 

Per onorare il Giorno della Memoria (27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz), istituito con Legge 211 del 20 luglio 2000 nel ricordo dello sterminio e delle persecuzioni subite dal popolo ebraico e dai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.

PERCORSI DELLA MEMORIA 2019, a cura del Consorzio Brianteo Villa Greppi .

LE RESPONSABILITÀ ITALIANE: DALLE LEGGI RAZZIALI ALLA DEPORTAZIONE. Testimonianze, convegni, concerti, teatro, film e approfondimenti sulla deportazione nazista, in occasione del Giorno della Memoria 2019

ITINERARIO NEI LUOGHI DELLA MEMORIA DI MILANO– 3 marzo 2019

Visita guidata con Francesca Costantini, autrice del libro “I luoghi della memoria ebraica di Milano”. L’itinerario prevede la visita al Memoriale della Shoah (Binario 21) e ai luoghi legati alle persecuzioni antiebraiche a Milano.

IL VIAGGIO DELLA MEMORIA– Le responsabilità italiane: dalle leggi razziali alla deportazione, 1- 3 giugno 2019

Viaggio di studio e di memoria al lager di Natzweiler- Struthof, visita alla città di Strasburgo e al Parlamento Europeo. Organizzato dal Consorzio Brianteo Villa Greppi in collaborazione con la Provincia di Lecco e la Provincia di Monza Brianza.

IL PERCORSO DELLA MEMORIA

Gennaio- Aprile 2019 Appuntamenti per “ricordare”

Organizzato dal Comune di Lecco in collaborazione con la Provincia di Lecco e la Camera di Commmercio di Lecco.

Domenica 27 gennaio alle 9 ad Acquate, in via Resegone, verranno posate due “Pietre d’Inciampo” in ricordo di Lino Ciceri e Pietro Ciceri, padre e figlio partigiani lecchesi che hanno perso la vita nei campi di concentramento, a Fossoli il primo, in Germania il secondo.

In serata, alle 21 in Sala Don Ticozzi, la memoria dell’Olocausto passerà attraverso la narrazione di tre differenti situazioni di conflitto e persecuzione a cura di Federico Bario, accompagnate da musiche ebraiche e yiddish grazie alla chitarra di Maurizio Aliffi e al clarinetto basso di Simona Mauri.

Il ricordo della Shoah proseguirà poi fino ad aprile in un percorso nato per “ricordare” e approfondire questa triste pagina della nostra storia e per trasmettere alle giovani generazioni quella sensibilità verso la vita e verso un passato che è necessario conoscere (venerdì 8 febbraio auditorium Civico Istituto Musicale Giuseppe Zelioli, martedì 12 marzo nella sede di Lecco del Politecnico di Milano, dal 28 marzo al 1 aprile Un treno per Auschwitz 2019, venerdì 5 aprile Auditorium Casa dell’Economia).



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.