Ambiente

  •  

SPORTELLO CALDAIE

MODALITA’ OPERATIVE PER LE CAMPAGNE DI CONTROLLO SUGLI IMPIANTI TERMICI .

SPORTELLO INFORMATIVO:

  • per i cittadini

 OPUSCOLO INFORMATIVO CONTROLLO IMPIANTI TERMICI

 La Provincia di Lecco ha ormai da parecchi anni istituito uno sportello informativo presso la sede provinciale di Corso Matteotti n. 3 – Terzo Piano – aperto tutti i giorni da lunedì a venerdì  dalle ore 9.00 alle ore 12.00 presso il quale gli utenti si possono rivolgere per tutte le informazioni relative alla campagna di controllo degli impainti termici tel. 0341/295266.

  • per gli operatori di settore:

per le ditte di manutenzione abilitate ad operare sul CURIT è stato attivato un apposito numero telefonico 0341/295235 operativo nei giorni di lunedì e di mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

 Si informa che la Provincia di Lecco è:
* dotata di un catasto impianti termici abbastanza completo
* risulta necessario convenzionarsi per il rilascio dei bollini verdi per la validazione degli allegati F/G rilasciati nel territorio provinciale

Le procedure che devono essere assolutamente rispettate per la registrazione degli allegati rilasciati sul territorio dicompetenza della Provincia di Lecco nel Catasto Unico Regionale sono le seguenti:

  1. SOTTOSCRIZIONE CONVENZIONE CON LA PROVINCIA (con le indicazioni sotto riportate)
  2. INVIO TRAMITE MAIL O FAX ALLA PROVINCIA DEI DATI DEL CLIENTE (NOME – COGNOME E INDIRIZZO COMPLETO)
  3. LA PROVINCIA COMUNICHERA’, TRAMITE MAIL O TELEFONICAMENTE I CODICI RICHIESTI
  4. LA DITTA PROCEDERA’ ALL’INSERIMENTO NEL CURIT DEGLI ALLEGATI F / G UTILIZZANDO I CODICI ASSEGNATI
  5. LA DITTA INVIERA’ ALLA PROVINCIA DI LECCO LA DISTINTA DI CONSEGNA COMPLETA DELLE DICHIARAZIONI INFORMATIZZATE VALIDATE DAI BOLLINI VERDI NECESSARI

La Provincia di Lecco accetta solo allegati validati con l’etichetta denominata BOLLINO PROVINCIALE.

EVENTUALE RICHIESTA DI STORNO DEI CONTRIBUTI REGIONALI SARA’ RIFIUTATA PER GLI ALLEGATI INFORMATIZZATI CON MODALITA’ DIVERSE DA QUELLE SOPRA INDICATE

La convenzione risulta pertanto necessaria al fine di uniformare le modalità e l’aspetto qualitativo delle attività svolte dai manutentori degli impianti termici.

Le ditte interessate potranno presentarsi allo sportello provinciale (Corso matteotti 3 – Lecco) aperto da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 con la domanda di adesione e la convenzione COMPILATE IN DUPLICE COPIA.
Non verranno rilasciati bollini verdi a ditte non convenzionate.

LA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PUO’ ESSERE SCARICATA DALLA SEZIONE MODULISTICA

DISPOSIZIONI E BOLLINO PROVINCIALE

Nei comuni con popolazione inferiore a 40.000 abitanti è compito della Provincia verificare il rispetto delle norme e di effettuare i controlli sullo stato di manutenzione e di esercizio dell’impianto termico.
Per i comuni con popolazione superiore a 40.000 abitanti la competnza spetta alla stessa amministrazione Comunale.

OBBLIGHI DI LEGGE

Le nuove normative statali e regionali (D.lgs.192/2005 e DGR 5117/2007) prevedono che ogni impianto debba essere mantenuto in buono stato di esercizio per garantire efficienza, sicurezza e rispetto dell’ambiente.
Le operazioni di manutenzione e controllo devono essere effettuate secondo le indicazioni dell’impresa installatrice o del fabbricante. In mancanza di tali disposizioni le operazioni devono essere eseguite secondo le sottoindicate tempistiche:

IMPIANTI FUNZIONANTI A GAS E GPL

IMPIANTI CON POTENZA INFERIORE A 35 KW
OGNI 2 ANNI manutenzione ordinaria
OGNI 2 ANNI prova di combustione
OGNI 2 ANNI bollino verde provincia

IMPIANTI CON POTENZA COMPRESA TRA 35 KW E 350 KW
OGNI ANNO manutenzione ordinaria
OGNI ANNO prova di combustione
OGNI 2 ANNI bollino verde provincia

IMPIANTI CON POTENZA SUPERIORE A 350 KW
OGNI ANNO manutenzione ordinaria
DUE VOLTE L’ANNO prova di combustione
OGNI 2 ANNI bollino verde provincia

IMPIANTI FUNZIONANTI A GASOLIO

IMPIANTI CON POTENZA INFERIORE A 35 KW
OGNI ANNO manutenzione ordinaria
OGNI ANNO prova di combustione
OGNI 2 ANNI bollino verde provincia

IMPIANTI CON POTENZA COMPRESA TRA 35 KW E 116 KW
OGNI ANNO manutenzione ordinaria
OGNI ANNO prova di combustione
OGNI 2 ANNI bollino verde provincia

IMPIANTI CON POTENZA SUPERIORE A 116 KW
OGNI ANNO manutenzione ordinaria
DUE VOLTE L’ANNO prova di combustione
OGNI 2 ANNI bollino verde provincia

Al termine delle operazioni di controllo e di manutenzione il manutentore abilitato ha l’obbligo di redigere e sottoscrivere un rapporto tecnico di intervento, conforme ai Modelli F o G che vanno allegati al libretto di impianto o centrale.

LA DICHIARAZIONE DI AVVENUTA MANUTENZIONE E’ OBBLIGATORIA PER TUTTI GLI IMPIANTI E DEVE ESSERE RIPETUTA OGNI DUE ANNI. LA PRESENTAZIONE ALLA PROVINCIA DEGLI ALLEGATI F O G COMPLETI DI BOLLINO PROVINCIALE DEVE ESSERE FATTA ENTRO 30 GIORNI DALLA DATA DI AVVENUTA MANUTENZIONE

IL MANCATO INVIO E’ SANZIONATO (da 50 a 300 euro)

CHE COS’E’ UN IMPIANTO TERMICO

E’ l’impianto destinato alla climatizzazione invernale degli ambienti e/o alla produzione dell’acqua calda.
Non sono considerati impianti termici gli apparecchi quali: stufe, caminetti, radiatori singoli, scalda acqua unifamiliari.

CHI E’ IL RESPONSABILE DELLA CALDAIA

  1. L’occupante dell’appartamento dove è collocalto l’impianto (inquilino, proprietario ecc)
  2. L’amministratore nel caso di impianto centralizzato a servizio di un condominio o nel caso di soggetti diversi dalle persone fisiche (Società – Enti – Istituti ecc.
    OBBLIGHI DELL’AMMINISTRATORE
    L’Amministratore è tenuto a comunicare alla Provincia di Lecco, entro 30 gg. :
    - la propria nomina di amministratore di condominio
    - eventuali revoche o dimissioni dall’incarico
    - eventuali variazioni di consistenza e/o di titolarità dell’impianto
  3. Terzo Responsabile in tutti i casi in cui la responsabilità dell’impianto è stata delegata ad una impresa detta Terzo Responabile. OBBLIGHI DEL TERZO RESPONSABILE L’atto di assunzione di responsabilità deve essere redatto in forma scritta e comunicato alla Provincia entro 30 gg. dalla nomina.
    Il Terzo Responsabile è’ tenuto a comunicare immediatamente ed al massimo entro 30 gg. eventuali revoche o dimissioni dall’incarico, nonchè eventuali variazioni sia di consistenza che di titolarità dell’impianto.

NUOVI IMPIANTI

Tutti i nuovi impianti devono, PER LEGGE, essere comunicati alla Provincia inviando la scheda identificativa dell’impianto contenuta nel libretto di impianto o di centrale accompagnata dal rapporto tecnico rilasciato al momento della prima accensione.
La comunicazione deve essere fatta dall’installatore entro 30 giorni dqalla data di installazione.
Si ricorda che al momento della prima messa in servizio della caldaia deve essere effettuata la prova di combustione

Il nuovo impianto se comunicato alla Provincia sarà considerato autocertificato per 2 annI (a partire dalla data di prima accensione).La prima dichiarazione di avvenuta manutenzione dovrà quindi essere fatta dopo 2 anni.



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.