La Provincia di Lecco ha disposto alcune limitazioni sulla strada provinciale ex strada statale 342 Briantea in corrispondenza del sovrappasso ferroviario tra Olgiate Molgora e Calco ritenendo opportuno per la sicurezza della circolazione sia stradale che ferroviaria, procedere all’istituzione del divieto di transito ai veicoli aventi una massa superiore a 33,00 ton con distanziamento minimo obbligatorio pari a 50 metri tra veicoli aventi massa a pieno carico  superiore a 3,50 ton e limite massimo di velocità di 30 km/h, nel tratto della SPexSS342 “Briantea” tra il Pk 26+500 (rotatoria  tra la SPexSS 342, Via Cornello e Via Indipendenza in comune di Calco) ed il Pk 26+800 (intersezione tra SPexSS 342 e Via Stazione in comune di Olgiate Molgora

ORDINA

a decorrere dalle ore 15.00 di mercoledi 13 novembre e sino a successiva revoca:

  1. la revoca dell’ordinanza n. 23 del 22 maggio 2019 con protocollo A.P. n. 28858;
  2. l’istituzione lungo la  SP ex SS 342 “Briantea” in corrispondenza del sovrappasso della linea ferroviaria Lecco – Milano (al km 20+515) nei comuni di Olgiate Molgora e Calco tra il Pk 26+500 (rotatoria  tra la SPexSS 342, Via Cornello e Via Indipendenza del comune di Calco) ed il Pk 26+800 (intersezione tra SPexSS 342 e Via Stazione del comune di Olgiate Molgora ):
    • divieto di transito ai veicoli aventi una massa superiore a 33,00 ton;
    • distanziamento minimo obbligatorio pari a 50 metri tra veicoli aventi massa a pieno carico  superiore a 3,50 ton;
    • limite massimo di velocità di 30 Km/h.

Il posizionamento dell’apposita segnaletica stradale, come prescritto dal Nuovo Codice della Strada e successive modifiche, sono di competenza della Provincia di Lecco.

La divulgazione agli organi di stampa e di vigilanza dell’ordinanza è a carico della Provincia di Lecco.

Sono incaricati di far osservare il dispositivo della presente Ordinanza i Funzionari e gli Agenti di cui all’art. 12 del Nuovo Codice della Strada.



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.