Dal 1 febbraio 2018, tutti i soggetti (persone fisiche e giuridiche) che intendono presentare all’Autorità competente un’istanza di nuova concessione di derivazione d’acqua pubblica ai sensi del R.D. 1775/1933 e del Regolamento Regionale n. 2/2006 sono tenuti alla compilazione e presentazione dell’istanza tramite l’applicativo web SIPIUI.
http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioAvviso/servizi-e-informazioni/cittadini/tributi-e-canoni/Canoni-demaniali/sipiui-nuovo-applicativo-presentazione-domande-concessione-acqua-pubblica.

Fino al 1 luglio 2018 sono escluse dalla procedura di presentazione della domanda on-line:

·le domande di concessione in sanatoria (utenze in atto);
·le domande che prevedono una modifica a concessioni esistenti (varianti, subentri, rinunce…);
·le domande di rinnovo;
·le comunicazioni per l’utilizzo di acqua ad uso domestico ai sensi dell’art. 4 del r.r. 2/2006;
·le richieste per ottenere la licenza di attingimento ai sensi dell’art. 32 del r.r. 2/2006.

Restano escluse dalla presentazione on-line le domande intese ad ottenere il rilascio di una concessione soggetta a Valutazione di Impatto Ambientale e come tale soggetta al provvedimento autorizzatorio unico (PAUR).



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.