Lecco, 19 giugno 2017  L’Ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Lecco e la LILT Lega italiana per la lotta contro i tumori, in collaborazione con Provincia di Lecco e Comune di Lecco, con la partecipazione di ATS Brianza, Comitato Unico di Garanzia della Provincia di Lecco, CISL Monza Brianza Lecco e TeleUnica, promuovono il progetto Un po’ di tempo per te – La prevenzione ti raggiunge sul luogo di lavoro.

Si tratta di una campagna di prevenzione rivolta ai dipendenti degli enti aderenti, che troverà attuazione grazie all’impegno della LILT, che metterà a disposizione una propria struttura mobile (camper itinerante) per:

  • visita della pelle per la prevenzione del melanoma
  • visita senologica per la prevenzione del tumore del seno

Le visite saranno effettuate da personale medico specializzato a bordo della struttura che sarà posizionata presso le sedi dei vari enti che hanno aderito all’iniziativa, secondo un calendario che verrà definito in base alle richieste pervenute.

Adriana Ventura, Consigliera di Parità della Provincia di Lecco
“Secondo l’ultimo rapporto Censis sulla sanità, pubblicato in occasione del 7° Welfare Day, più di 12 milioni di italiani rinunciano alle cure per motivi economici. In altri casi non diamo la dovuta importanza alla prevenzione perché il ritmo veloce delle azioni quotidiane implica la difficoltà a trovare tempo per sé. Un adulto su due non fa alcuna attività di prevenzione medica, ma si sottopone a visite ed esami solo quando è il proprio corpo a lanciare specifici messaggi di aiuto; è accertato che le cure hanno costi maggiori rispetto a quelli della prevenzione in termini sociali, di produttività nel mondo del lavoro e per i datori di lavoro. Questo progetto sperimentale nasce proprio da queste e da altre considerazioni, compresa l’idea di avvicinare il servizio di prevenzione ai lavoratori, rendendolo fruibile vicino al proprio luogo di lavoro; una buona prassi che parte da alcune Amministrazioni pubbliche che hanno condiviso questa idea. Questa esperienza prevede poi un report dei risultati raggiunti, con l’auspicio di replicare questo format dedicato alla salute e al benessere nei luoghi di lavoro”.

Silvia Villa, presidente LILT Lega italiana per la lotta contro i tumori
“L’occasione servirà per offrire non solo qualificate visite di prevenzione, ma anche informazioni sulle buone abitudini e sugli stili di vita che possono ritardare o impedire la crescita di un tumore. La campagna avrà anche un’altra importante valenza: far sapere alla cittadinanza che chi è preposto alla cura della popolazione è attento e soprattutto di esempio nell’applicare una corretta prevenzione e nello stimolare a che venga applicata”.

Flavio Polano, Presidente della Provincia di Lecco
“La prevenzione è fondamentale per individuare per tempo alcune malattie, combatterle più efficacemente e ridurre i loro costi sociali sulla collettività. Perciò abbiamo aderito volentieri a questa iniziativa e l’abbiamo proposta ai nostri dipendenti, per sensibilizzarli alla prevenzione del melanoma e del tumore al seno, con l’auspicio di estendere il più possibile queste buone prassi”.

Francesca Bonacina, Vice Sindaco Comune di Lecco
“Il Comune di Lecco ha aderito convintamente a questa iniziativa per dare un’opportunità concreta ai propri collaboratori di prendersi cura della propria salute e del proprio benessere fisico. La prevenzione, come ci insegnano i medici specialisti, è un tassello fondamentale per intercettare sul nascere patologie che, se individuate per tempo, possono essere curate con esiti favorevoli. In particolare, la mappatura dei nei in vista della stagione estiva, che vedrà molti dipendenti comunali recarsi presso località di villeggiatura, ci è sembrata un’ottima occasione di controllo. Infine, da assessore alle Pari opportunità, sono particolarmente contenta che la seconda visita offerta gratuitamente sia quella senologica: spesso le donne, per mille altri impegni familiari e lavorativi, trascurano la propria salute. La visita direttamente sul luogo di lavoro rimette al centro la propria cura e cerca di fare un passo in avanti verso la non sempre facile conciliazione dei tempi famiglia-lavoro”.

Silvano Lopez, direttore sanitario ATS Brianza
“L’ATS Brianza ritiene l’iniziativa particolarmente importante per favorire l’adesione della popolazione agli interventi di diagnosi precoce di patologie più facilmente curabili se individuate in fase asintomatica, in coerenza con le attività di screening in atto sul territorio. L’azione sinergica di diversi attori a vario titolo coinvolti nelle azioni dirette alla tutela della salute è una delle caratteristiche indispensabili per aumentare l’efficacia degli interventi proposti ed è uno dei principi ispiratori della legge di riforma del Sistema sanitario regionale. Questa iniziativa, opportunamente promossa tra i dipendenti dell’ATS di Lecco per favorirne la partecipazione consapevole, costituisce una occasione per tutelare la salute di lavoratori che quotidianamente si adoperano per garantire il benessere della popolazione.

Rita Pavan, Segretario generale CISL Monza Brianza Lecco
“La prevenzione è un obiettivo da perseguire per tutte le lavoratrici e i lavoratori, per questo ritengo ottima l’iniziativa della LILT e della Consigliera di parità, realizzata in collaborazione con le istituzioni locali. Un modo per venire incontro alle esigenze sia dei lavoratori che delle imprese, e che vede una convinta adesione della CISL, anche per i propri dipendenti e collaboratori”.



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.